i Viaggi di Monique

Viaggiatrice per passione, consulente di viaggio per lavoro. Un blog di Monica Sauna.
Itinerario in Florida da Miami a Orlando-KeyWest

Itinerario in Florida da Miami a Orlando

Itinerario in Florida da Miami a Orlando, on the road lungo la costa Occidentale.

I miei ricordi di viaggio in Florida, così come le fotografie scattate quando ancora non esistevano le digitali, sono ormai sfuocati. Il mio viaggio in Florida è sicuramente un viaggio dal sapore vintage.

Ma visto che mio suocero è appena tornato da una vacanza on the road in Florida, ho pensato di suggerirvi qualche idea per un itinerario in auto da Miami a Orlando in dieci giorni circa (meglio se avete qualche giorno in più così potete tornare a Miami).

Noleggio auto a Miami: è bene prenotare in anticipo il noleggio così da ritirare l’auto direttamente al vostro arrivo in aeroporto. La macchina è fondamentale negli Stati Uniti, specialmente a Miami per potervi spostare dalla città alle sue spiagge.

Ecco un’idea di itinerario in auto da Miami a Orlando (e nel caso ritorno a Miami) in dieci giorni/due settimane.

Miami beach- 3 o 4 notti di pernottamento

Key West- 1 notte

Everglades National Park – 1 notte in zona

Naples o Fort Myers- 1 notte

Sarasota e Anna Maria Island- 1 o 2 notti

Orlando – 2 o 3 notti (a seconda di quanti parchi divertimento volete visitare tra Disneyworld e Universal Studios)

Cape Canaveral e proseguimento per Palm Beach- 1 notte

Miami – 1 notte prima del rientro se necessaria.

Itinerario in Florida da Miami a Orlando

Miami beach – welcome to Miami, bienvenido a Miami!

A seconda del tempo che avete a disposizione consiglio di pernottare a Miami Beach almeno tre notti, che è un po’ il minimo per poter fare vita di mare, ma soprattutto scoprire quanto più possibile.

Da Collins Avenue, la zona forse più conosciuta dove si concentra il gran numero di palazzi e dimore Art Decò, a Ocean Drive, quella che forse è l’”attrazione” più nota di Miami Beach.

In Ocean Drive trovate il Welcome Center che fornisce tutte le informazioni necessarie per una visita a queste bellezze anni ’20 e ’30 tra palazzi e locali tipici.

Sul dove dormire non c’è che l’imbarazzo della scelta, anche se secondo me South Beach come zona è forse la più indicata.

Il “Lowes Miami beach hotel” è un albergo molto bello, con camere affacciate direttamente sul mare (parola di mio suocero che ha dormito qui) in un’atmosfera elegante e d’altri tempi, ma si trovano soluzioni low budget un po’ ovunque. L’”Ocean Spray hotel”per esempio, albergo semplice e decoroso, è una buona soluzione dove dormire a Miami proprio vicino alle spiagge.

Tra le escursioni da fare, ritagliatevi del tempo per una visita alla città nel cuore di Little Avana, ma anche per curiosare a Key Biscayne e Virginia Key, due isolette separate da Miami beach.

Da Miami beach pronti a partire verso Key West e le Florida Keys.

Itinerario in Florida da Miami a Orlando

FLORIDA KEYS e KEY WEST

L’itinerario in auto da Miami a Orlando può iniziare con un’escurione di uno o due giorni verso sud (evitate di farlo in giornata) sino al punto più meridionale della Florida, Key West.

Ora, a detta molti questi luoghi non hanno nulla di speciale, ma se visti con lentezza ammirando il panorama a mio avviso sono invece oasi da scoprire.

A parte il fatto che già guidare lungo la Overseas Highway, ovvero la strada sospesa sul mare è una figata incredibile. Un’arteria stradale che conduce da Miami a Key West lasciandovi “sospesi” tra cielo e mare.

Ecco solo questo vale il viaggio.

Key Largo è la prima delle isole Keys che si incontrano, dove consiglio la visita al “John Pennekamp Coral Reef park” per gli amanti delle immersioni, o con gite in barca con il fondo in vetro per permettere la visione del mondo sottomarino ricco e colorato.

Key West a soli 150 chilometri da Cuba, è un paesino caratteristico che si può visitare a piedi o in bicicletta o utilizzando il trenino turistico o l’Old Town trolley che in circa un’ora e mezza fa il giro completo. Come sempre un consiglio, non cercate luoghi da pernottare senza prenotazione, le strutture sono poche e non propriamente economiche da queste parti.

Itinerario in Florida da Miami a Orlando-KeyWest

Itinerario in Florida da Miami a Orlando-KeyWest

EVERGLADES NATIONAL PARK

Da Key West a Everglades National Park.

Si prosegue risalendo la Highway in direzione nord per approdare nel parco naturale più famoso della Florida, l’Everglades National Park. Oltre 5000 chilometri di territorio subtropicale paludoso territorio di alligatori e diverse specie di uccelli.

Si accede al parco attraverso i vari Visitor Center che illustrano al meglio i circuiti turistici da fare in bicicletta, in canoa o a bordo delle tipiche barche veloci, quelle con l’elica posteriore che sfrecciano sulle paludi (airboat).

Nota importante: in estate il caldo è torrido, afoso e le zanzere affamate!

Se avete in mente di esplorare il parco allora è bene considerare una notte di pernottamento in queste zone.

NAPLES e FORT MYERS

In direzione nord da Miami a Orlando lungo costa Occidentale potete raggiungere Naples, da Everglades city è a circa cinquanta minuti.

In realtà qui non vi è molto da vedere. Ricordo che un turista americano una volta mi disse che Naples è la patria degli americani in pensione, che si rilassano tra sole e campi da golf.

Meglio proseguire verso Fort Myers, dare un’occhiata alla cittadina e poi esplorare Sanibel e Captiva, due piccole isolette collegate da una strada a Fort Myers, famose per le spiagge incontaminate e ricche di conchiglie.

Itinerario in Florida da Miami a Orlando-FortMyers

SARASOTA e ANNA MARIA ISLAND

Perchè fermarsi a Sarasota due giorni?

Beh innanzi tutto per godersi un pochino il panorama della Florida occidentale e curiosare in questa graziosa e ricca cittadina, tra il suo porticciolo e le sue vie (tra l’altro qui si è trasferito un mio amico qualche anno fa), il giardino botanico e Siesta beach, una delle spiagge più note che si affaccia sul Golfo del Messico.

Sarasota si raggiunge in circa un’ora da Fort Myers e da qui potete organizzare un’escursione a Anna Maria Island, 11 chilometri di lunghezza per quest’isoletta con spiagge candide sul Golfo del Messico, dove di fatto troverete acque decisamente più calde e tranquille dell’oceano in cui tuffarvi.

Itinerario in Florida da Miami a Orlando-KeyWest

ORLANDO

Da qui potete raggiungere Orlando in circa due ore di auto, io ai tempi avevo fatto tappa a Clearwater beach a trovare un amico americano, e a godere di sole e mare e spettacolari danze dei delfini a tarda sera.

A Orlando potete fermarvi un paio di giorni, ma se avete in mente di visitare i parchi Disneyworld e Universal Studios, allora consiglio almeno di dormire qui tre notti.

 

Se avete 10 giorni a disposizione per questo itinerario da Miami a Orlando, dovete considerare un volo di ritorno da Orlando all’Italia con uno scalo, o se preferite ritornare a Miami e da li rientrare in Italia con volo diretto.

Le tariffe volo andata e ritorno sullo stesso aeroporto sono sempre più convenienti.

Itinerario in Florida da Miami a Orlando-Disneyworld

CAPE CANAVERAL

Ecco qui io non ci sono stata e mi dispiace un sacco.

Perciò se siete a Orlando, o se ritornate a Miami in questo on the road in Florida, non può mancare una visita a questi luoghi davvero emozionanti. Al Kennedy Space Center avrete tutte le indicazioni per tour guidati e visite tra i vari musei, come il Rocket Garden e l’Astronaut Memorial.

Da qui siete inoltre vicini per visitare Cocoa Beach, luogo perfetto per un break sulla spiaggia o per chi fa surf.

Potete decidere di rientrare a Miami senza tappe lungo questo itinerario in Florida on the road, oppure fermarvi per una notte a Palm Beach, località glamour e chic, tradotto molto cara, per un po’ di mare e relax, oppure a Fort Lauderdale, che di fatto non offre grandi attrattive, se non ammirare le gigantesche navi da crociera della flotta Royal Caribbean che partono sovente da questo porto in direzione Caraibi.

La Florida è chiamata Sunshine State mica per caso, ma in agosto mettete in conto qualche giornata nuvolosa e potenziali piogge perchè da qui in poi inizia il periodo degli uragani.

Io ci sono stata a dicembre, e devo dire che prendere il sole in spiaggia il 1 gennaio non è stato affatto male.

In questo itinerario da Miami a Orlando sono tante le cose da esplorare, considerate sempre i limiti di velocità da rispettare alla guida per organizzare al meglio il viaggio, onde evitare di inserire troppe tappe in un giorno rischiando di vedere poco o niente.

Se avete altri luoghi da suggerire, se il vostro itinerario si è spinto più a nord, insomma se vi siete innamorati della Florida fatemi sapere.

Il mio cuore, ormai l’avrete capito, batte bandiera californiana, ma chissà, prima o poi potrei ritornare a Miami beach e partire per un nuovo on the road in Florida.

Itinerario in Florida da Miami a Orlando

Itinerario in Florida da Miami a Orlando

Itinerario in Florida da Miami a Orlando-KeyWest

2 Discussions on
“Itinerario in Florida da Miami a Orlando”
  • Amo la Florida e spero di trasferirmi lì quando sarò in pensione (va bene anche la sonnecchiosa Naples!). Ci sono stata moltissime volte e amo il caos multietnico e multicolor di Miami, le barche da pesca delle Keys (ho un debole per Islamorada) e i tramonti del golfo del Messico dai vari pier. Hai fatto bene a parlarne perchè se si nomina la Florida si pensa sempre e solo a Miami e Orlando. C’è molto altro da vedere se solo ci si sposta un pochino…

    • Grazie!!! In effetti come ritiro in pensione non sarebbe affatto male. Ho un amico che ora vive a Sarasota ed è davvero felice di questa scelta.
      Spesso Miami è l’icona che tutti sognano, ma personalmente è ciò che ho amato meno, sarà che ci sono stata giovanissima in Florida, ma ho ricordi preziosi di angolini più piccoli, come Clearwater beach sul Golfo del Messico.

Leave A Comment

Your email address will not be published.