i Viaggi di Monique

Viaggiatrice per passione, consulente di viaggio per lavoro. Un blog di Monica Sauna.
parchi-ovest-usa-arizona-quali-visitare

Parchi dell’Ovest in Usa: itinerario da Antelope Canyon al Grand Canyon

Visitare i grandi Parchi dell’Ovest in Arizona, Stati Uniti.

Un itinerario on the road da Page al Grand Canyon National Park.

 

Sono in molti a chiedermi informazioni per un viaggio in California e Parchi dell’Ovest, e la prima premessa da fare, anche se un po’ scontata, è che i parchi più famosi, come il Grand Canyon e la Monument Valley non sono affatto territorio californiano.

Tanti infatti optano per un viaggio tra California e Parchi dell’Ovest, salvo poi atterrare a Los Angeles ed in auto raggiungere immediatamente i grandi parchi dell’Ovest che di fatto sono per lo più in Arizona.

Con questo post ho pensato di dare qualche informazione per organizzare al meglio un viaggio negli Stati Uniti alla scoperta dei parchi in Arizona, dal più famoso, la Monument Valley, alla spettacolare magia dell’Antelope Canyon.

L’Arizona è una terra immensa, con grandi paesaggi desertici ed un clima decisamente torrido, soprattutto in estate. Entrata a far parte degli Stati Uniti solo nel 1912, l’Arizona è terra di Nativi Americani che curano parchi e aree naturali protette, come la Monument Valley per esempio.

Un’ìtinerario per visitare i grandi Parchi dell’Ovest in Arizona da Page al Grand Canyon (o viceversa).

Io lo chiamo itinerario ad “anello”.

Nel senso che se siete a Las Vegas, potete partire alla scoperta di questi parchi sia iniziando da sud, e quindi dal Grand Canyon, oppure se vi trovate a Page, raggiunta dopo le tappe nello Utah per vedere il Bryce Canyon, potete seguire questo itinerario.

Qui vi parlerò solo dei parchi che si trovano in Arizona e di ciò che si può visitare in zona.

visitare i parchi ovest arizona stati uniti

PAGE – ARIZONA

La cittadina di Page in Arizona deve la sua fama e la sua popolarità turistica alla costruzione della diga del Glen Canyon sul fiume Colorado, che ha portato alla realizzazione del grande lago artificiale, il Lake Powell.

Diga che tra l’altro si può esplorare con visite guidate organizzate in loco.

Di fatto Page è scelta proprio come meta per esplorare il Lake Powell, per concedersi un giorno di relax durante un itinerario tra i parchi dell’Ovest, ma anche come base per esplorare i parchi vicini come Antelope Canyon e Horseshoe Bend.

E’ bene prenotare con molto anticipo in questa zona, tra l’altro ricca di motel dove dormire, perchè la richiesta è davvero molto alta specialmente in estate, settembre e ottobre.

Tra le altre località dove pernottare in riva al lago si può optare per Wahweap Marina, Bullfog Marina, Hite Marina e Dangling Rope Marina.

LAKE POWELL – ARIZONA

A dieci minuti scarsi di auto da Page si trova il Lake Powell, un lago artificiale lungo quasi 300 km che si estende al confine con lo Utah.

Sarà per il clima più piacevole, meno arido rispetto alle altre zone, sarà per il paesaggio scenografico che nei dintorni raccoglie alcuni dei parchi nazionali più belli, fatto sta che il Lake Powell è sempre zeppo di turisti.

E soggiornare al Lake Powell resort, molto gettonato soprattutto dalle coppie in viaggio di nozze, non è impresa semplice trovare posto.

Il Lake Powell è il secondo più grande bacino artificiale degli Stati Uniti, ed è ottimo come base per esplorare i parchi vicini.

isitare-parchi-ovest-usa-itinerario-viaggio-page

ANTELOPE CANYON – ARIZONA

Dal Lake Powell l’Antelope Canyon si raggiunge in circa 20/30 minuti, ma per visitarlo occorre la prenotazione OBBLIGATORIA, che è bene fare dall’Italia prima della vostra partenza.

L’Antelope Canyon, luogo sacro per gli Indiani Navajo, non rientra infatti nel pass che permette di visitare i parchi Nazionali Americani, proprio perchè la gestione è rimasta ai Nativi ed è solo tramite i loro tour che si può accedere e visitare questo spettacolo di luci tra le rocce.

Ecco perchè è bene muoversi con molto anticipo nel prenotare, perchè si entra in piccolo gruppi, il tour dura circa due ore, ma le ore più gettonate, tra le 11 e le 13 dove il picco di luce è massimo, sono quelle che sfuggono via prima di tutte.

Antelope Canyon Lower o Upper quale visitare?

Eh si perchè in realtà questo canyon, sicuramente il più fotografato d’America, si divide in Upper e Lower canyon.

Ora, in teoria io suggerirei di visitare entrambi, ma come spesso accade in un viaggio on the road negli Stati Uniti il tempo a disposizione è sempre troppo poco, quindi è bene optare per uno dei due.

Quale?

Partiamo dal presupposto che a volte a decidere è la disponibilità residua di ingresso al canyon stesso, perchè magari nel giorno in cui sarete li uno dei due parchi è già full (è capitato ad una coppia di sposini nel luglio dello scorso anno).

In ogni caso, dovendo scegliere, l’Antelope Canyon Upper è sicuramente il più famoso, il più richiesto, e per questo zeppo di turisti a volte fin troppo chiassosi. E’ qui che intorno a mezzogiorno, picco massimo di luce, si cercano di scattare fotografie incredibili proprio per il gioco di luce sulle rocce. L’Upper Canyon è di facile accesso per tutti, quindi visitabile più facilmente.

Si possono prenotare i classici tour della durata di due ore, oppure il tour fotografico più lungo e costoso, consigliato a chi vuole un’istantatea incredibile di questo luogo.

Antelope Canyon Lower, situato a due passi dall’altro canyon, è un pochino più impegnativo nel senso che bisogna scendere tramite delle scale a pioli, e questo a volte scoraggia qualche turista.

A livello scenografico è molto bello anche questo, ed è sicuramente meno affollato.

Dove prenotare l’ingresso per l’Antelope Canyon:

Io avevo optato per Antelope Canyon Navajo tour, su internet potete fare la prenotazione e vi manderanno tutto via email. Sono davvero molto gentili perchè ho dovuto modificare l’appuntamento già fissato per i miei suoceri e non ci sono stati problemi.

Trovate altre agenzie on line per prenotare l’ingresso, ma fate attenzione a rivolgervi ai siti ufficiali gestiti dai Navajo, evitate se potete i rivenditori italiani ed optate per un contatto diretto con l’agenzia in loco (o nel mio caso tramite agenzia viaggi è fattibile fare la prenotazione direttamente con il corrispondente in loco).

itinerario di viaggio in California e parchi

HORSESHOE BEND – ARIZONA

Premetto che questo parco non ho avuto modo di visitarlo personalmente, ma chi ci è stato lo raccomanda assolutamente.

Innanzi tutto perchè è situato a due passi dal Lake Powell e dall’Antelope Canyon.

Un parco forse un po’ snobbato anche da alcune guide di viaggio, ma in realtà qui si possono scattare fotografie spettacolari, per chi non soffre di vertigini come la sottoscritta (vi ho già raccontato della mia tremarella lungo il Grand Canyon no?!).

A parole non è facile descrivere l’Horseshoe Bend, cioè si potrebbe dire che è una conformazione rocciosa a forma di ferro di cavallo appunto, in mezzo all’acqua, e detta così, beh non vi verrebbe voglia di andarci o sbaglio?

Quindi è bene “googlarlo” ed ammirare le spettacolari fotografie, e vi garantisco che dal vivo è incredibile.

parchi-ovest-horseshoe-bend-cosa-vedere

RAINBOW BRIDGE NATIONAL MONUMENT

A sud del Lake Powell questo parco è forse il meno conosciuto e vuoi per il poco tempo a disposizione, forse è anche il meno visitato.

Se potete fare una deviazione nel vostro itinerario on the road da Page al Grand Canyon dovrete spingervi a circa 80 chilometri da Page per raggiungerlo (non fatevi ingannare dalle indicazioni in miglia); ed è di fatto il parco più lontano nella zona intorno al Lake Powell.

Il Rainbow Bridge National Monument è un arco, o meglio è un ponte naturale di circa 90 metri d’altezza, considerato uno dei più grandi esistenti al mondo. Una tappa per chi ama scattare fotografie in panorami scenografici e per chi decide di visitare più parchi possibili tra Arizona e Utah e Nevada.

Anche questo parco si trova all’interno della riserva dei nativi Navajo e rappresenta per loro, come per tutti gli altri parchi, un importante luogo di culto.

Si raggiunge in barca con una delle tante escursioni che si organizzano lungo il lago.

Attenzione, da non confondere con un altro parco dove si trovano conformazioni simili, l’Arches National Park che si trova però nello Utah.

visitare-parchi-ovest-arizona-national-bridge-monument

MONUMENT VALLEY – ARIZONA

Scenografica.

Iconica.

Spettacolare.

La Monument Valley è forse la star tra i parchi nazionali americani dell’Ovest.

Vista e rivista in un migliaio di film in tv, quando ci si trova immersi in questo panorama desertico ad ammirare i suoi monoliti tra la terra rossa, l’emozione è alle stelle.

Cioè sembra davvero di essere catapultati in qualcosa di mistico, misterioso, surreale, ma bello (grazie Hugh Grant per questa tua citazione che uso spesso).

Al confine tra Arizona e Utah, la Monument Valley è territorio Navajo, quindi anche questo parco non rientra nel Pass dei Parchi Nazionali.

Cosa vedere nella Monument Valley e come visitarla?

Innanzi tutto qui potete muovervi in autonomia con la vostra auto per esplorare, rispettando doverosamente i segnali e i limiti, tutta l’area; oppure potete optare per escursioni a cavallo, o come hanno fatto i miei suoceri, per escursioni in auto o jeep con tour di gruppo con i nativi. Ed è forse la soluzione che preferisco perchè amo sentir raccontare le storie da chi ha a cuore questi luoghi.

Potete organizzare il tutto direttamente in loco recandovi all’information centre.

L’ingresso si paga ad auto e non a persona, e lo scorso anno era di 20 dollari ad auto, e come per tutti i parchi anche qui vi forniranno la mappa ed indicazioni per visitare il parco in autonomia (attenzione le strade sono sterrate quindi valutate che tipo di auto avete a noleggio per girare da soli).

Attenzione, gli orari di apertura del Monument Valley Navajo Tribal Park Visitor Centre non coincidono con gli orari di apertura, più ridotti, della Scenic Valley Drive che variano anche in base alla stagionalità.

Tra le escursioni più belle si possono visitare le rovine Anasazi nei siti archeologici di Betatakin Ruin (la Casa sotto la Tettoia di Roccia) che vanta oltre 100 aperture, e Keet Seel Ruin.

Il consiglio è quello di dedicare un’intera giornata e di dormire nei pressi di Kayenta, punto nevralgico per esplorare la Monument Valley.

E’ un parco spettacolare che richiede davvero tempo, soprattutto perchè starsene li, nel cuore del nulla, ad ammirare il panorama è davvero una grande emozione.

Surreale, ma bella.

monument-valley-cosa-visitare

parchi-ovest-usa-monument-valley-cosa-vedere

GRAND CANYON NATIONAL PARK SOUTH RIM – ARIZONA

Da Kayena, se avete pernottato li, arriverete al Grand Canyon National Park in circa tre ore, quindi valutate di alzarvi molto presto così da dedicare gran parte della giornata alla visita di questo parco.

In questo post trovate tutte le indicazioni utili per visitare l’area South Rim, il sud del Grand Canyon National Park, al quale personalmente consiglio di dedicare almeno una giornata intera, meglio due.

Dove dormire tra la Monument Valley e il Grand Canyon?

Come dicevo, Kayenta è un buon punto per pernottare nella Monument Valley, ma per avvicinarvi il più possibile al Grand Canyon la cittadina di Flagstaff è l’ideale, a circa un’ora di ingresso dal parco.

Certo l’esperienza di dormire nei lodge interni al parco deve essere meravigliosa, ma ho cercato posto allo Yavapai lodge sei mesi prima del mio arrivo e non sono riuscita a trovare nulla purtroppo.

Consiglio di pernottare in motel o hotel, a Tusayan la cittadina più vicina al parco che si trova a circa dieci minuti dall’ingresso del Grand Canyon.

grand-canyon-south-rim

grand-canyon-dove-dormire-parchi-usa

Quanto costa visitare i parchi dell’Ovest in Arizona?

In questo itinerario da Page al Grand Canyon National Park la maggior parte dei parchi sono di fatto gestiti dagli indiani Navajo, e l’ingresso si paga in loco ad auto.

E’ bene verificare il prezzo, che spesso cambia di anno in anno. Generalmente è intorno ai 20/25 dollari ad auto.

Il Grand Canyon invece rientra nel circuito del Pass Annuale, se invece lo pagate in loco costa (faccio riferimento a quando ci sono andata io) 30 dollari ad auto.

 

In quanti giorni percorrere l’itinerario on the road da Page al Grand Canyon?

Beh tutto dipende da quanti chilometri volete macinare al giorno e da quanto tempo dedicare ai parchi.

Io consiglio:

1 notte a Page;

1 notte al Lake Powell (per contenere un pochino i costi perchè a Page ho trovato motel molto più economici);

1 notte a Kayenta;

2 notti a Williams nella zona del Grand Canyon (o almeno una notte interna al parco) proprio per avere maggior tempo a disposizione per esplorare il Grand Canyon.

NOTE: Ricordate che nel mese di ottobre, quando sono stata io, la luce sarà minore rispetto a luglio, pertanto il tramonto arriverà prima e questo reduce i tempi di visita all’interno di tutti i parchi.

Mi auguro di avervi dato informazioni preziose per organizzare il vostro itinerario lungo i parchi in Arizona.

antelope-cayon-quale-visitare-ingresso

antelope-canyon-parchi-ovest-come-prenotare

california_ontheroad_grand-canyon

parchi-ovest-on-the-road-itinerario

parchi-ovest-arizona-quali-vedere

Leave A Comment

Your email address will not be published.