i Viaggi di Monique

Viaggiatrice per passione, consulente di viaggio per lavoro. Un blog di Monica Sauna.
portogallo-on-the-road-autunno

Portogallo: 3 itinerari di viaggio ideali in Autunno

A chi mi chiede consiglio per una meta perfetta da visitare in autunno, suggerisco un viaggio in Portogallo.

Un tour tra le città più note, come Lisbona e Porto; tra i borghi suggestivi nel sud del Portogallo, in quell’Algarve che ho adorato, oppure alla scoperta delle mete forse meno conosciute tra vigneti e natura nella regione dell’Alentejo.

Il Portogallo è una destinazione ideale per tutti i tipi di viaggiatori.

In coppia, in famiglia, con un gruppo di amici.

E l’on the road in auto è decisamente la soluzione migliore.

Anche perché io non sono proprio una che ama spostarsi da un luogo all’altro con i mezzi pubblici trascinando valige (ehm no, non sono brava a viaggiar leggera), ma soprattutto visitare il Portogallo in auto permette davvero di cogliere il meglio potendo decidere dove e quanto fermarsi (qui sotto diapositiva di me al volante scattata qualche anno fa, in Algarve, si nota che avevo preso troppo sole?!).

E con i bambini poi, un viaggio in auto diventa sicuramente più comodo, potendo organizzare tappe e soste mirate o fuori programma a seconda delle necessità.

Per il noleggio auto vi consiglio Godlcar, una compagnia che esiste da oltre 30 anni e che ha uffici per il noleggio sparsi in tutta Europa, Portogallo incluso. Tariffe competitive, diverse tipologie di auto a noleggio per tutte le esigenze, buoni servizi sempre all’avanguardia, come il distributore di chiavi Key´n Go, il sistema di ritiro e riconsegna di auto a noleggio più rapido ed economico del mercato.

 

TRE ITINERARI DI VIAGGIO IN PORTOGALLO

Quali zone visitare in Portogallo?

Come sempre tutto dipende dal tempo che si ha a disposizione, ma si possono valutare mete da nord a sud così da cogliere la bellezza di città, mare e natura.

DA LISBONA A FATIMA: DURATA UNA SETTIMANA

Questo è uno degli itinerari più richiesti, sicuramente il più tipico per chi decide di andare in Portogallo per la prima volta.

Due o tre notti di pernottamento a Lisbona, per vivere il fascino della città e poi in auto partenza per le zone più note.

Da Lisbona a Coimbra, passando per Obidos, meraviglioso paesino medievale, a Nazarè, villaggio di pescatori. Tra colori e tradizioni, si raggiunge Coimbra, ex capitale del Paese, che si sviluppa lungo il fiume ed è davvero un incanto.

Da Coimbra a Porto (circa 120 km), dove consiglio di pernottare almeno due notti per visitare la città, degustare ovviamente del porto, e gironzolare per il quartiere Ribeira lungo il fiume, la zona più caratteristica della città. La sua città vecchia è infatti Patrimonio dell’Unesco.

Da Porto a Fatima, passando per Aveiro, chiamata la “Venezia portoghese”, per ammirare non solo il suo celebre Santuario, ma per cogliere l’atmosfera che circonda questa città (anche se a tratti decisamente caotica).

Da Fatima si ritorna a Lisbona facendo tappa a Cascais e perché no magari una passeggiata lungo le sue spiagge, e poi ad Estoril, luogo di villeggiatura amato dai portoghesi.

3 giorni a Lisbonaportogallo-on-the-road-autunnoportogallo-on-the-road-autunno

PORTOGALLO ITINERARIO DA NORD A SUD IN 10 GIORNI

Un itinerario, seppur breve, per scoprire on the road città e borghi da nord a sud.

Porto: il viaggio inizia a Porto con una sosta di almeno due notti per visitare la città.

Tappa a Coimbra e Obidos e sosta per una notte.

Arrivo a Lisbona, magari con sosta a Cascais, pernottamento di due o tre notti e visita della città. Imperdibile una passeggiata nel quartiere Alfama e la vista di Lisbona dall’alto da uno dei suoi spettacolari Miradouro.

Da Lisbona si raggiunge Evora in circa un’ora e mezza, nel cuore della regione centro-meridionale del Portogallo, l’Alentejo.

Tra casette bianche, la cattedrale gotica ed il Tempio Romano, Evora è un’esplosione artistica davvero notevole ed il suo patrimonio culturale è imperdibile in un viaggio on the road in Portogallo.

La piazza principale sembra risplendere al sole sotto un cielo azzurro, e passeggiare tra le sue vie, soprattutto in autunno lontano dal caos turistico, è un vero valore aggiunto.

Consigliata almeno una notte ad Evora.

Da Evora a Faro, in Algarve, che si raggiunge in circa due ore e mezza a seconda delle soste che avete intenzione di fare.

Questo itinerario da nord a sud del Portogallo termina infatti a Faro, punto di partenza per esplorare le località vicine lungo la costa dell’Algarve.

algarve-itinerario-viaggio-portogallo

portogallo-on-the-road-autunno

portogallo-on-the-road-autunno

PORTOGALLO ITINERARIO ON THE ROAD IN ALGARVE: DURATA UNA SETTIMANA

Vi ho già raccontato del mio viaggio in Algarve di qualche anno fa in un altro post, e siccome ho adorato quei luoghi, il terzo itinerario che vi propongo per un on the road in Portogallo, è proprio in Algarve.

Un viaggio che da Lisbona porta alle coste sud, bagnate da quel mare piuttosto freddo, lungo spiagge color zafferano.

Tra alte falesie, cibo delizioso e paesini che sembrano una cartolina.

Lisbona: tappa iniziale del viaggio a cui dedicare tre giorni per poi partire in auto in direzione sud.

Da Lisbona a Sagres, con sosta imperdibile a Cabo de Sao Vicente, dove lo scenario a picco sul mare è davvero bellissimo.

Da Lisbona si raggiunge Sagres in circa tre ore e mezza, a seconda delle soste e del traffico lungo l’autostrada che solitamente è piuttosto scorrevole.

Consiglio una notte di sosta a Sagres, piacevole cittadina circondata dalla natura, decisamente tranquilla in autunno, ma con temperature ancora piuttosto piacevoli.

Da Sagres a Lagos il tragitto è breve, circa mezz’ora. Potete valutare di fare una sosta per la notte, oppure di proseguire verso Albufeira. Meta caotica in estate, in autunno riesce ancora a regalare il suo fascino con le sue casette bianche e le sue spiagge.

Fermatevi a Meia Praia e a Portimao lungo la strada per Albufeira. Assaporate il panorama, gustate un buon piatto di pesce con un calice di vino bianco, e proseguite lungo la sosta senza fretta.

Altra meta carina dove pernottare è Vilamoura, cittadina forse un pochino più chic, circondata da campi da golf, e poi proseguito fino a Faro, tappa finale del vostro on the road lungo l’Algarve.

Il Portogallo è una meta che considero decisamente low cost; l’offerta alberghiera sul dove dormire è molto ampia, si mangia bene e non si spende molto, e tra città e angolini di mare, ci  sono davvero un sacco di cose da vedere.

portogallo-on-the-road-autunno-algarvealgarve-portogallo-vacanza-low-cost

portogallo-on-the-road-autunno-algarveitinerario-algarve-cosa-vedere-portogallo

Leave A Comment

Your email address will not be published.