i Viaggi di Monique

Viaggiatrice per passione, consulente di viaggio per lavoro. Un blog di Monica Sauna.
twitter-inviaggio-serve

Twitter in viaggio, ecco perchè usarlo

Twitter in viaggio, perchè usarlo?

Innanzi tutto, conoscete Twitter?

A dir la verità è uno dei social network che amo di meno, e che tutto sommato uso poco e che ho snobbato un pochino all’inizio.

Più che altro perchè non lo ritenevo utile.

Io che amo scrivere e chiacchierare, devo cercare di contenere in 140 caratteri ciò che voglio dire.

Uhm, un’impresa ardua.

E poi i twett sono migliaia al minuto, quindi chi potrà mai leggere anche il mio in mezzo a quella jungla di frasi, immagini, video, e milioni di hashtag?

Ecco il senso di Twitter però, per me, non è affatto questo.

E quando l’ho capito, è diventato uno strumento utilissimo da usare se ami viaggiare e soprattutto quando sei in viaggio.

Usare Twitter in viaggio?
Adesso vi spiego perchè.

usare-twitter-in-viaggio

VOLO IN RITARDO e RISCHIO DI PERDERE LA COINCIDENZA 

Vi è mai capitato di atterrare con molto ritardo e di avere pochissimo tempo per la coincidenza?

A Muscat in Oman, nel mio recente viaggio di ritorno da Singapore, il volo è atterrato con oltre un’ora di ritardo, risultato una corsa per l’aeroporto per prendere il volo successivo per Milano in venti minuti, con la lingua a terra.

Qui è andato tutto bene, ma può capitare di essere davvero al limite, e allora ecco che provare a scrivere più tweet diretti alla compagnia aerea e o all’aeroporto in cui siete può essere d’aiuto.

Certo se state correndo per l’aeroporto difficile digitare al cellulare, concordo, ma se potete (e siete in due), mandate avanti quello che corre più veloce tra i due cosi’ che l’altro, io in questo caso, possa twittare in tutta fretta un messaggio.

E’ capitato a degli amici che hanno inviato un tweet ed un messaggio diretto alla compagnia aerea e all’aeroporto in cui erano, dicendo proprio che stavano arrivando causa ritardo del volo.

Ora, come in tutti i casi, vige la regola di avere una gran bella fortuna.

Fortuna che il tweet venga letto.

Fortuna che la compagnia aerea sia di buon “umore” e vi aspetti per qualche minuto senza chiudervi il Gate in faccia.

Ma come si dice tentar non nuoce.

Ecco allora cosa fare prima della vostra partenza per un viaggio:

Cominciate a seguire su Twitter l’account dell’aeroporto di partenza, di arrivo e di transito e seguite anche la compagnia aerea con cui volerete.

Attenzione, spesso le compagnie aeree hanno più account.

Uno ufficiale, e l’altro dedicato al customer care.

Bene, nel dubbio seguiteli entrambi.

In questo modo vi risulterà più facile inviare un twett di corsa facendo la ricerca tra i vostri contatti attivi sul social network.

SCIOPERO o SMARRIMENTO BAGAGLIO

Usare Twitter in questi casi può essere molto utile.

E qui vi racconto un’esperienza personale.

Lo scorso luglio un’amica mi manda un messaggio da Mauritius dicendo che causa dello sciopero il suo volo Air France per Parigi era stato cancellato.

Ergo avrebbe perso la coincidenza per Milano.

Ora, tralasciando il fatto che aveva prenotato il viaggio su internet e non da me che sono sua amica e agente di viaggio (questa è un’altra storia), mi sono attivata per risolverle il problema.

Di sabato pomeriggio vallo a trovare un contatto telefonico reperibile, infatti i numeri di telefono della compagnia aerea a Milano erano sempre occupati.

Con lo sciopero in corso è normale.

Che fare?

Di certo non chiamo la sede Air France di Parigi.

Ecco che usare Twitter in caso di sciopero aereo è stato l’asso nella manica.

Tra i numerosi tweet non propriamente gentili di persone a terra causa sciopero, ho chiesto gentilmente alla compagnia aerea se poteva aiutarmi.

Ok sono onesta, magari aver segnalato loro che sono agente di viaggio può essermi stato di aiuto, fatto sta che nel giro di mezz’ora tra tweet e messaggi privati su Twitter con Air France, la compagnia aerea mi ha riprotetto gli amici caricandoli su un volo con scalo a Londra anzichè Parigi, e poi su un volo Londra–Milano.

Il tutto senza alcun costo aggiuntivo.

Attenzione, cosa molto importante da sapere, i tweet sono pubblici, chiunque li può leggere, perciò informazioni personali, come il vostro contatto email, nome e cognome, recapito cellulare e numero del volo, li ho segnalati con messaggio privato e diretto alla compagnia aerea.

SMARRIMENTO BAGAGLIO?

Quante volte avete sentito racconti di amici, o magari è capitato proprio a voi, di non ricevere adeguata assistenza in aeroporto per lo smarrimento bagaglio?

File chilometre ai desk dell’ufficio preposto, impiegati a volte poco gentili.

Ecco, tentate il tutto per tutto e anche qui twittate con messaggi rivolti alla compagnia aerea e all’aeroporto in cui siete, con un po’ di tenacia magari qualcuno vi darà attenzione e supporto.

Nel peggiore dei casi passerete per degli stalker, ma magari vi daranno retta!

Cose da fare in viaggio!

Tenete d’occhio gli account delle compagnie aeree con cui volate, in caso di ritardi o maltempo, o problemi tecnici, spesso lo comunicano anche con un tweet, cosi’ da saperlo ancora prima di arrivare in aeroporto, ed evitare magari di attendere li’ per ore e prendervela con più calma.

twitter-airfrance-serve-inviaggo

twitter-inviaggio-conviene-usarlo

 

Usare Twitter in viaggio, utile in caso di urgenza, calamità naturale, o atti terroristici.

Lo so, non sono discorsi carini da affrontare in un post, ma in questi casi trovo che Twitter sia il mezzo più rapido ed efficente nel divulgare informazione.

In caso di maltempo, calamità naturali che accadono ovunque nel mondo, Twitter diventa un po’ un’agenzia “Ansa”, dove fatti, foto e news in tempo reale vengono divulgati spesso molto prima di quotidiani o televisioni nazionali.

E visto che il mondo non è più quello di una volta, in fatto di allarme attentato terrotistico, i tweet hanno una rapiditià di diffusione incredibile.

Quando è successa la tragedia di Parigi tutti hanno cominciato a parlarne su Twitter, divulgando l’invito di aprire case e portoni a chi si trovata per strada.

Immaginate di essere in giro per una città, di non sapere cosa stia succedendo a pochi metri da voi, in questo caso Twitter può davvero fare la differenza divulgando in tempo reale messaggi di ciò che sta accadendo.

Sembra strano parlarne, può far venire la pelle d’oca.

Ma quest’anno sono andata a Londra, 24 ore dopo l’attentato lungo il Ponte di Westminster.

Ok lo dico, non è che sono partita proprio rilassata eh.

Ma lungi da me l’idea di annullare.

Magari sono stata più paranoica del normale in quei giorni, ma ogni tanto mi sono messa a consultare Twitter, per sentirmi più tranquilla e monitorare eventuali situazioni di allerta in città.

Testate giornalistiche come la BBC per esempio sono molto attive su Twitter con informazione in tempo reale, cosi’ come la società dei trasporti della rete metropolitana londinese.

Magari vi sembro una pazza, ma sono dell’idea che in questi casi i social network debbano fare la differenza offrendo servizi utili e non solo foto e video per passatempo.

twitter-in-viaggio-perchè-usarlo

In conclusione.

Se state per partire, se siete in viaggio, se state programmando il prossimo viaggio, vi consiglio di seguire su Twitter questi account:

  • BBC o simile: seguite almeno una testata giornalistica europea e/o mondiale come la CNN
  • ANSA: notizie in tempo reale in lingua italiana.
  • Account di Aeroporti e Compagnie aeree interessate dal vostro viaggio inclusi i servizi in lingua inglese e il customer care.
  • Account della vostra assicurazione viaggio (e non ditemi che partite senza se andate oltre confini europei).
  • Account degli Enti del Turismo dei luoghi dove siete diretti.

Se una volta la nonna mi dava consigli utili per il viaggio quali “mi raccomando metti sempre una canottiera ed un paio di calze in più in valigia”, oggi mi sento di dire che Twitter in viaggio può davvero diventare uno strumento utile.

Che ne pensate?

Lo usate?

 

ma-travel-blog-cambia-tuo-modo-di-viaggiare

 

 

4 Discussions on
“Twitter in viaggio, ecco perchè usarlo”
  • Confermo, ne ho avuto bisogno per il viaggio imminente negli USA e l’help desk di Alamo su Twitter è semplicemente il top! Tempi di risposta a minuti :)

  • Twitter è un social che mi piace molto e che uso spesso. Davvero utile nei casi che giustamente elenchi (il servizio clienti in molti casi è assai meglio che quello via email o telefonico per esempio anche quando non si è in viaggio) andrebbe usato di più, ma purtroppo è in declino…

    • Grazie per il commento Patrick, hai ragione andrebbe usato di più e in modo diverso perchè in certe situazioni il suo essere immediato e non veicolato da algoritmi potrebbe davvero fare la differenza.

Leave A Comment

Your email address will not be published.