Menu
Diari di Viaggio / Europa / Francia / Proposte di Viaggio

15 città francesi bellissime da visitare nel 2022

città-francesi-quali-visitare-estate-itineario-on-the-road

A spasso tra le città’ francesi più belle da visitare nel 2022.

Non solo Parigi, la mia città del cuore, ma tante altre mete bellissimi da visitare per una vacanza o per un weekend. Da nord a sud, lungo la costa, immersi nelle campagne, tra luoghi ricchi di fascino e storia, la Francia ha davvero molto da offrire e io mi lascio sedurre piacevolmente da tutta questa bellezza. Tra i profumi dei mercati dei fiori, curiosando nei mercati dell’antiquariato, passeggiando lungo fiumi o ammirando maestosi castelli e sorseggiando un buon bicchiere di vino, ho pensato di selezionare alcune delle destinazioni francesi che più amo e altre che vorrei rivedere o visitare quanto prima.

Ecco la mia personalissima lista delle 15 città francesi da visitare nel 2022:

AIX-EN-PROVENCE

Ho avuto modo di visitare di Aix-en-Provence durante il mio ultimo on the road in Provenza qualche tempo fa. Una città raffinata, dalle tante fontane, curata e piacevole, da ammirare passeggiando tra le sue vie e il suo centro brulicante di persone. Tra il profumo delle saponette alla lavanda, che si sprigiona durante i mercati provenzali, e quella luce che la rende ancora più bella. Da non perdere i palazzi storici, il quartiere Mazarin e l’Atelier Cézanne; edifici barocchi, persiane azzurre, café e bistrot a cui accomodarsi per una fresca limonata nelle giornate estive, Aix-en-Provence val bene una visita e una tappa di una notte, prima di proseguire verso i borghi più belli della Provenza.

LIONE

Lione è una meta ideale per un weekend, soprattutto per chi, come me, vive nel Nord Italia e puo anche pensare di raggiungerla comodamente in treno da Torino o Milano per esempio con il Tgv. Città’ francese Patrimonio dell’Unesco, nota per essere “capitale” enogastronomica, quindi perfetta per un aperitivo a base di ostriche per Lui, e ideale per me amante dei dolci francesi. Lione è una tra le bellissime città francesi da visitare nel 2022 anche e soprattutto perché è una città che si visita tranquillamente a piedi e che regala chicche imperdibili nella Città Vecchia. Da non perdere la visita della Cattedrale di Saint-Jean-Baptiste e i passaggi segreti chiamati traboules, passaggi sotterranei, scale che interconnettono diversi punti del quartiere, tra la Vecchia Lione e il quartiere Croix Rousse, e che hanno reso Lione città mistica e misteriosa. Se avete in mente di visitare la città, ideale in primavera, mettete anche in conto di andarci intorno al’ 8 dicembre quando si svolge la magnifica Festa delle Luci, una manifestazione popolare che fa brillare Lione.

COLMAR

Per me Colmar oltre ad essere una bellissima città da visitare nel 2022, è sicuramente una delle più fiabesche di Francia. Meravigliosa in primavera, magica in inverno durante i mercatini di Natale e suggestiva in autunno, ben si presta ad essere una destinazione per una mini vacanza, un weekend romantico e soprattutto come punto di partenza per esplorare la zona dell’Alsazia, la strada del vino e le tante attrazioni turistiche al confine con la Germania, oltre alla città di Strasburgo da cui non è lontana.

Le caratteristiche casette a graticcio colorate, quell’atmosfera che sembra catapultare in un film di animazione Disney, Colmar è un vero gioiello che si scopre a piedi concedendosi lente passeggiate. Vi invito a leggere il post di Rita che ha visitato Colmar qualche tempo fa, davvero utile e pieno di dettagli per scoprire questa piccola cittadina, i suoi ponti romantici e immortalare quante più casette colorate possibili.

STRASBURGO

Non lontana da Colmar, Strasburgo è una tappa imperdibile durante un viaggio in Alsazia in quanto sua capitale, ma non solo per questo, l’ho inserita tra le 15 città francesi bellissime da visitare perché merita davvero! Città vivace, curata e ricca di architettura, dalle tipiche casette affacciate sul fiume al suo centro storico, la Grande Île; numerosi i musei e imperdibile la visita alla Cattedrale di Notre Dame de Strasbourg e all’orologio astronomico al suo interno. Chiamata la piccola Venezia, Strasburgo in realtà’ le assomiglia solo se pensiamo al corso dell’acqua, e visitarla in primavera con gli alberi in fiori, conduce davvero in un dipinto dai toni romantici e delicati. Non abbiate fretta di proseguire il vostro viaggio, Strasburgo merita due giorni di visita, soprattutto se volete concedervi una lenta escursione in barca lungo il fiume, per me un modo ideale per ammirare la meraviglia dei palazzi e tutta la magia della città. Tantissime le soluzioni dove dormire a Strasburgo e per ogni tipo di budget, dalle dimore di charme che sembrano dei veri e propri castelli poco fuori città, a boutique hotel come il Beaucour hotel nel cuore di Strasburgo.

ANNECY

Un altro piccolo borgo romantico, dove sarei dovuta andare diversi anni fa in occasione del matrimonio di una cara amica francese in Borgogna; Annecy, lungo la via del ritorno verso casa, era di fatto la nostra tappa per una notte. Ma la sfortuna, che ci vede benissimo , si accanì su di me con un intervento urgente di appendicite che mi fece rimandare il tutto a data da destinarsi. Amo le città circondante dall’acqua e Annecy è un vero gioiellino; si visita tranquillamente in un giorno, partendo dal luogo più iconico, il Palais de l’Isle, in posizione su una piccola isola di roccia naturale nel fiume Thiou così tanto fotografato, per poi salire al Castello e immortalare le case adornate di fiori. Ciò che amo della Francia sono inoltre i suoi mercati, un tripudio di colori e profumi, perciò se potete il consiglio è di ritagliarvi del tempo per curiosare tra le bancarelle e degustare prodotti tipici.

SAINT TROPEZ

Ci spostiamo a sud in Costa Azzurra ai margini della Provenza in una cittadina che personalmente amo, Saint Tropez. Mettete da parte per un attimo la sua fama glamour e chic, certo lo è davvero, ma Saint Tropez non è solo un’icona amata dalle star e dal jet set di tutto il mondo, é una piacevole cittadina che merita una visita ed è un’escursione ideale se per caso vi trovate a trascorre le vacanze in Costa Azzurra al mare, e meta perfetta per un on the road alla Brigitte Bardot da Menton a Saint Tropez, magari a bordo di un auto cabriolet tanto per immergersi nel mood francese più che mai. Casette dai toni pastello, il porticciolo dove si concentra la movida, le spiagge di Ramatuelle e La Ponche, il quartiere storico a due passi dal pittoresco Vieux Port.

HYERES E ILE DE PORQUEROLLES

Proseguendo nel sud della Francia, si raggiunge Hyeres e l’Ile de Porquerolles, una vera perla paradiso marino protetto che si raggiunge in circa quindici minuti di traghetto dal porto di Hyeres. Un vero gioiello da visitare immergendosi nella natura incontaminata, tra le sue spiagge e la sua genuinità: qui infatti non circolano auto, non si può campeggiare, ne edificare nulla a tutela e salvaguardia dell’ambiente e dell’ecosistema. Vale la pena anche una visita alla cittadina medievale di Hyeres rinomata per il suo clima mite e circa 20 km di spiagge perfette per una vacanza di relax. Consiglio di pernottare un paio di notti, magari in appartamento indipendente o in una tipica chambre d’hôtes francese, così da esplorare al meglio entrambe le località.

MARSIGLIA

Altra bellissima città francese da visitare nel 2022, nel sud della Francia, Marsiglia è colorata, chiassosa, ricorda un po’ Napoli tra certe vie. Una città che si può visitare in un giorno, o a cui concedere un pò di tempo in più. Tra le cose da vedere a Marsiglia sicuramente il Vecchio Porto, la Cattedrale di Santa Maria Maggiore e Le Panier, il quartiere dove si insediarono i Greci appena arrivati. Crocevia di etnie, di profumi, di sapori, Marsiglia è un mix di culture, tradizioni, suoni e storia che la rendono davvero molto ricca di cose da fare; il lungo mare de la Corniche, il Parco Nazionale delle Calanques e i suoi quartieri più caratteristici fanno di lei una città a tratti contraddittoria, tutto da scoprire.

SAINTES-MARIES-DE-LA-MER

La Camargue, insieme alla Provenza, ben si presentano per un lento on the road alla scoperta di queste terre meravigliose. Perfetta per una mini vacanza di primavera, la Camargue offre panorami spettacolarii e Saints-Marie-de-la-Mer, la sua capitale, offre un patrimonio culturale, religioso e naturale unico.

Saints-Marie-de-la-Mer è un piccolo paesino di case bianche, circondato da un paesaggio selvaggio e suggestivo, dal lungo mare con le sue lunghe spiagge di sabbia bianca e i pittoreschi gitani che affollano la piazza principale. Musica, cartomanti, un’atmosfera gipsy che culmina nella Festa dei Gitani in programma a fine maggio. Da qui si parte alla scoperta del territorio selvaggio, dove i cavalli vivono allo stato brado correndo tra queste spiagge immacolate, un turismo slow, una vacanza attiva in sella ad una bicicletta o percorrendo sentieri a piedi, la Camargue ha davvero molto da offrire.

BORDEAUX

Bordeaux, capitale dell’omonimo vino è rinomata proprio per questo motivo. Ben collegata dai voli diretti soprattutto con Easyjet, non rientra nella mia top list delle città’ francesi da visitare nel 2022, ma in ogni caso spero di vederla prima o poi anche e soprattutto per visitare il piccolo borgo di Saint-Emilion proprio a due passi. Il centro, curato e carino, la cui visita può iniziare dalla Cattedrale di Saint-André per poi visitare il Gran Teatro di Bordeaux, percorrendo il Cours de l’Intendance concedendosi una tappa golosa in una delle boulangerie o pasticcerie tipiche. L’icona della città’ è sicuramente la  “Cité du Vin“, il Museo interattivo del vino di Bordeaux, davvero imponente. Tra le altre escursioni che si possono fare da Bordeaux, se avete tempo a disposizione, potete spingervi fino a le Dune du Pilat e ancora più lontano alla tranquilla cittadina di mare de La Rochelle.

MONTPELLIER

Come ho scritto, questa è una mia personalissima lista delle 15 città francesi più belle da visitare nel 2022, ma sono sincera, credo che il mio elenco potrebbe davvero aumentare. Tra queste ci tengo a citarvi Montpellier, forse un pò meno turistica rispetto alle precedenti, situata non lontana dal mare a circa due ore da Marsiglia in direzione sud. Cuore della regione dell’Occitania, la città ha una delle Università più antiche di Francia dove studiò anche lo scrittore italiano Petrarca; la facoltà di medicina di Montpellier è la più antica e la più famosa d’Europa ed è ancora oggi un vanto per la città. Tra le cose da vedere, la Cattedrale di San Pietro, la stessa Università e la Promenade Peyrou, il viale che taglia il centro storico di Montpellier.

TOURS

Città d’arte e storia nel cuore della Valle della Loira, Tours è la città natale dello scrittore francese Honoré de Balzac, ed è qui che avrei dovuto studiare per il progetto Erasmus tanti anni fa durante l’università. Ma ero una ragazzina immatura con mille paure, e cosi Tours rimase li sospesa nella mia testa. Tra i suoi antichi quartieri, Cattedrale e Plumereau e le case a graticcio, Tours è una cittadina vivace e ricca di cose da fare e vedere, oltre ad essere un ottimo punto di partenza per visitare la meraviglia dei castelli nella Valle della Loira.

LIMOGES

Nota per essere la città francese della porcellana, ricca di storia, Limoges è una cittadina piacevole da visitare, tra la sua parte antica che si sviluppa intorno alla Cattedrale di Santo Stefano e l’altra, più giovane, moderna e frizzante. Tutt’ora Limoges è il principale centro di fabbricazione della porcellana in Francia e merita assolutamente una visita il Museo nazionale della porcellana Adrien-Dubouché che ospita una collezione di oltre 10 mila pezzi di maioliche e porcellane provenienti da tutto il mondo, oltre alla più grande esposizione di porcellane di Limoges. Situata a circa due ore di auto da Bordeaux, nel cuore di una Francia meno turistica, ma non per questo meno attraente.

DINAN

La Bretagna è uno di quei luoghi da cartolina, meta turistica per eccellenza in estate che, insieme alla Normandia, negli ultimi anni ha registrato davvero un flusso turistico incredibile. Dinan, è un gioiello medievale tra i più suggestivi della regione. Strade acciottolate, le tipiche case a graticcio che qui sembrano sospese nel tempo, il suo castello, tutto merita una visita lenta, senza fretta. Oltre al Castello, da vedere il porto di Dinan, la Torre dell’Orologio e il centro storico dove si contano oltre 100 casette tipiche, il tutto racchiuso da oltre 3 chilometri di bastioni che si estendono intorno alla città. Per un soggiorno durante il periodo estivo il consiglio è quello di prenotare con largo anticipo perché la disponibilità’ alberghiera non è molto ricca, soprattutto se cercate una dimora di charme come “Prieuré Saint-Malo”. Per maggiori dettagli su cosa vedere in Bretagna e per organizzare al meglio un itinerario tra questi luoghi da sogno, vi invito a consultare l’articolo nell’ente del Turismo Atour France a questo link.

ROUEN

Dalla Bretagna alla Normandia alla scoperta di Rouen, una tra le città’ francesi a mio parere da visitare in questo 2022 perché ne vale davvero la pena; un vero gioiello di architettura dal suo centro storico e la Cattedrale gotica, immortalata da Monet, alle tipiche case a graticcio, oltre duecento, sopravvissute alla Seconda Guerra Mondiale e anche alla Guerra dei Cent’anni. Rouen però è tristemente nota per un fatto storico: è qui che trovò la morte sul rogo Giovanna d’Arco. Parte del fascino di Rouen è dovuto anche a un clima mistico, spirituale, a tratti gotico e che affonda le sue radici nel clima cupo dell’Inquisizione. Tra i luoghi iconici della città sicuramente il Gros-Horloge è uno dei monumenti più fotografati della città; da non perdere il vecchio quartiere degli antiquari, incantevole e pittoresco per le sue meravigliose case a graticcio, cosi come la Piazza del Vecchio Mercato che sembra davvero uscita da un dipinto. Sul dove dormire a Rouen ci sono diverse soluzioni, ma se potete preferite le chambres d’Hôtes, per me sono la soluzione migliore per un soggiorno in Francia per ogni tipo di budget.

HONFLEUR

Ho lasciato per ultima una meta che sogno di vedere presto, non solo per una giornata. Honfleur è per me la ciliegina sulla torta in questa lista di città francesi da visitare. Se Deauville, l’elegante località dove Coco Chanel aprì la sua prima boutique in Europa, è ora la meta prediletta per il week end dei parigini, Honfleur rimane per me luogo di storia e fascino romantico. Con il Vieux-Bassin, il cuore della cittadina con le facciate alte e strette delle case antiche che lo circondano e sono una cartolina bellissima e suggestiva. Un gioiello immutato nel tempo, e io già mi immagino seduta in quel porticciolo a scrivere, a sognare un’altra vita, magari proprio li in quella Francia che tanto amo e che per me profuma di casa. Non solo il centro merita una visita, se avete tempo a disposizione spingetevi un pochino fuori, a un paio di chilometri per visitare il Le Jardin des Personnalités, uno spazio verde dove sono presenti le splendide statue di personaggi nativi di Honfleur o che vi hanno soggiornato come Claude Monet, Charles Baudelaire e anche Carlo V.

Mi auguro che la mia personale lista delle 15 città francesi bellissime da visitare nel 2022 vi sia piaciuta, per altri articoli sulla Francia, con itinerari e consigli di viaggio, li trovate qui.
monica-sauna-coca-zero-o-champagne

Copyright: some pics from unsplash site (the mention of author is inside all pics)

No Comments

    Leave a Reply