Menu
Diari di Viaggio / Italia / Proposte di Viaggio

Estate italiana in Toscana: Val di Chiana e Val d’Orcia

Estate italiana in Toscana, itinerario di cinque giorni tra la Val di Chiana e Val d’Orcia.

Sarà un’estate anomala, una di quelle inaspettate e ancora completamente da decifrare in termini di sicurezza. Di cosa si potrà o non si potrà fare.

Ma perchè parlare solo di mare e di spiagge italiane?

Perchè non progettare qualche giorno a spasso per la nostra bella Italia, magari in Toscana, regione che amo, alla scoperta di luoghi più o meno noti.

Bisogna reinventarsi, anche e soprattutto nel mio lavoro, fatto di viaggi e vacanze estive, soprattutto all’estero o vacanze nostrane tra i lidi più famosi. E allora ecco che prendono forme idee per rilanciare l’Italia da nord a sud, tra borghi e città, per un turismo lento, rilassante, fatto di gusti, sapori e colori.

val-dorcia-vacanze-italia

Inizio col portarvi in Toscana per un’estate italiana davvero ammaliante, vi sembrerà di passeggiare e guidare in un quadro.

AREZZO

L’on the road tra la Val di Chiana e Val d’Orcia inizia ad Arezzo, borgo toscano ricco di storia e di capolavori architettonici e culturali.

Consiglio di visitare Arezzo per tutta la giornata, imperdibile la visita alla Basilica di San Francesco e di Piazza Grande, scenografica e perfetta per scattare le vostre fotografie di viaggio.

Ogni volta che vado in un borgo toscano è come fare un salto nel passato, tra palazzi nobiliari ed antiche mura medievali.

A circa 20 km da Arezzo si arriva a Monte San Savino, un piccolissimo borgo di circa novemila abitanti, perfetto per una lenta passeggiata tra le sue vie e la visita della Loggia dei Mercanti, perla del cinquecento.

Dove dormire ad Arezzo? Io consiglio di spostarsi a Gargonza per un’esperienza unica, ovvero dormire negli appartamenti del borgo racchiuso tra antiche mura.

LUCIGNANO, CASTIGLION FIORENTINO e CORTONA

Un’intera giornata on the road dedicata alla scoperta di piccoli borghi medievali caratteristici.

Da Lucignano, perla della Val di Chiana, bandiera arancione del Touring club italiano per il suo patrimonio culturale, a Castiglion Fiorentino, altro borgo medievale situato sulle pendici di un colle.

Piccole perle storiche racchiuse tra le mura, dove visitare antiche chiese e palazzi civili d’epoca.

Una giornata dai ritmi lenti, sperando non troppo assolata, circondati da colline e bellissimi panorami, che fanno della Val di Chiana una meta perfetta per qualche giorno di relax, forse meno caotico della più nota Val d’Orcia.

Consiglio di pernottare a Cortona, borgo più grande da cui si gode di una vista bellissima. Tante le scelte sul dove mangiare una ricca cena toscana, mentre sul dove dormire ci sono piccoli b&b, appartamenti e resort di lusso, come l’hotel San Michele.

TREQUANDA, MONTISI, PETROIO E PIENZA

Terzo giorno on the road, partenza per Trequanda, attraversando boschi e colline, una piccola sosta tra le sue corti e poi direzione Montisi, per visitare la Grancia, una grande fattoria fortificata.

Una ricca coltivazione e produzione di olio, di vini, un piccolo teatro, la Grancia è oggi una nota azienda agrituristica dai sapori toscani imperdibili.

Petroio è un pittoresco borgo medievale adagiato su un colle. Un’altra chicca della Toscana tutta da scoprire. Consiglio di sostare qui per il pranzo e di visitare il borgo, le sue vecchie mura e gli antichi palazzi. Tra i souvenir, qui si trovano pregiati manufatti di terracotta.

Dopo pranzo è la volta di partire in direzione Pienza, la protagonista di questa vacanza italiana in Toscana. La “regina” della Val d’Orcia, meta amata ed immortalata in tantissimi scatti fotografici che fanno sognare.

Non abbiate fretta di arrivare a Pienza, godetevi le colline, i panorami e gli scenari che sembrano davvero trasportarvi in un dipinto ad olio.

Dormite a Pienza, in un b&b tipico o in un boutique hotel.

SAN QUIRICO D’ORCIA, MONTALCINO, BAGNO VIGNONI E MONTICCHIELLO

Da San Quirico d’Orcia, che consiglio di visitare in mattinata, a Montalcino, celebre per il suo pregiato vino il Brunello. Passeggiate tra le sue mura, visitate l’Abbazia benedettina di Sant’Antimo e perdete lo sguardo tra le vigne intorno a voi e poi mettete decisamente le gambe sotto il tavolo, perchè da queste parti la cucina toscana è top.

Prossima tappa è Bagno Vignoni, piccola stazione termale concentrata attorno all’antica grande vasca di acqua solforosa, e poi raggiungete Monticchiello, pronti a camminare tra impervie e strette stradine e case d’epoca.

Da qui non vi resta che ammirare il panorama della Val d’Orcia e gironzolare con lentezza tra questi scorci uno più bello dell’altro.

Potete decidere di ritornare a Pienza per la notte, oppure proseguire per Montepulciano.

MONTEPULCIANO

Ultima tappa di questa vacanza in Toscana, per concludere il vostro long weekend tra la Val di Chiana e la Val d’Orcia è Montepulciano.

Patria del Vino Nobile, uno dei più pregiati rossi italiani DOCG, sorge in splendida posizione ed è sicuramente uno dei borghi più turistici e famosi di questi luoghi.

Tante le cose da visitare nel borgo, dai suoi palazzi rinascimentali al Museo Civico e alla Pinacoteca Crociani. Per una degustazione di vini consiglio di visitare la Cantina dei Redi all’interno di Palazzo Ricci.

Concedetevi ancora una notte a Montepulciano se non avete fretta di rientrare a casa.

La Toscana è davvero una meta perfetta per una vacanza estiva, ancor meglio verso inizio settembre, quando l’estate è agli sgoccioli e la luce del giorno rende ancora più belli questi luoghi.

A livello di budget è sicuramente una vacanza low cost, tutto dipende dal tipo di sistemazione alberghiera che scegliete, tra agriturisimi o bed and breakfast.

Ma se potete, concedetevi almeno una notte in un boutique resort, o in un casolare toscano, non ve ne pentirete.

Se volete maggiori informazioni ed un preventivo dettagliato, contattatemi.

No Comments

    Leave a Reply