i Viaggi di Monique

Viaggiatrice per passione, consulente di viaggio per lavoro. Un blog di Monica Sauna.
cosa-vedere-new-york-novità

Le novità imperdibili da vedere a New York: da Hudson Yards a Fao Schwarz

Le novità imperdibili da vedere a New York:

da Hudson Yards a Fao  Schwarz.

In cima alla lista delle cose da fare e vedere per la prima volta a New York, c’era anche una sosta nel negozio di Fao Schwarz, uno dei negozi di giocattoli più famoso al mondo.

Era il 2012 e il negozio mi accolse con giraffe di peluche giganti, caramelle e lecca lecca colorati, e mille mila giocattoli di ogni tipo. Qualche tempo dopo la notizia, Fao Schwarz chiude.

Un’icona per la città di New York che chiudeva i battenti, come spesso accade per grandi magazzini o noti ristoranti per esempio. Perché New York è sempre in fermento, tutto è in movimento, cambiamento.

E nel giro di qualche anno ecco che tornare a New York è allettante proprio per scoprire le sue novità imperdibili. E tra queste, entrare nuovamente nel negozio di Fao Schwarz che lo scorso anno ha riaperto i battenti!

Le novità di New York, i luoghi imperdibili da vedere.

FAO SCHWARZ: 

il più antico negozio di giocattoli, aperto nel 1862, è tornato a brillare in una nuova sede nel Rockfeller Plaza. Un indirizzo iconico non solo per i bambini, ma un vero pezzo di storia per la città di New York.

30 Rockefeller Plaza – Manhattan

HUDSON YARDS:

si è parlato tanto di Hudson Yards, perché questa nuova area a ridosso della High Line (la passeggiata sopraelevata che si trova a Manhattan) è davvero spettacolare.

Un investimento multi milionario per un progetto edilizio incredibile che include spazi commerciali, abitazioni, attrazioni, installazioni, come il “The Shed”, un centro culturale e polifunzionale d’acciaio con un tetto che si apre, ed in totale sei grattacieli nell’area di Hudson Yards (ma molte strutture sono ancora in costruzione al momento).

Una struttura alquanto futuristica, non particolarmente bella dal punto di vista estetico, ma che promette alla città di New York, arte di ogni tipo ed un ricco programma culturale.

Ad attirare però la mia attenzione, tra le novità imperdibili da visitare a New York, è sicuramente il “Vessel”, altra attrazione di forte richiamo presente qui ad Hundson Yards.

C’è chi la chiama banalmente scalinata, chi la paragona ad un nido d’ape, al corpo di uno scorpione (come dice mio nipote), il Vessel è sicuramente una delle nuove e stravaganti attrazioni di New York. Oltre 150 rampe di scale che si incrociano e più di duemila scalini che creano 80 terrazze panoramiche per i visitatori.

Un qualcosa di decisamente visionario, che vuole portare in auge questo progetto milionario di Hudson Yards, dove di fatto si trovano negozi di lusso, ristoranti, bar, edifici residenziali con appartamenti con vista sul fiume Hudson.

Ancora in fase di costruzione anche un nuovo osservatorio Edge Hudson Yards Observation Deck, che andrà ad aggiungersi alle viste panoramiche di New York che si godono dall’Empire State Building, dalla Top of the Rock (la mia vista preferita sin ora) e all’Osservatorio One World Trade Center.

Hudson Yards si può forse considerare come una nuova piccola e lussuosa Manhattan, costruita all’interno la più caotica e cosmopolita città. Un progetto ambizioso che in qualche modo ridisegna i confini e lo skyline di una città che davvero non si ferma e non dorme mai.

Dopo il World Trade Center e lo spettacolare Oculus, New York continua a stupire così da attirare sempre più turisti e chi, come me, non vede l’ora di rivederla.

W 30th St e 11th Ave – Manhattan

cosa-vedere-new-york-novità-vessel-hudson-yards

cosa-vedere-new-york-novità-the-vessel-hudson-yards

HIGH LINE:

tra le cose da fare e vedere assolutamente a New York, l’High Line è di fatto una meta imperdibile. Di certo non una novità, ma anche qui è in arrivo qualcosa di nuovo. “High line Plinth” uno spazio dedicato all’arte, con installazioni e progetti culturali, a ridosso della 30th strada.

Imperdibile una passeggiata lungo l’High Line, con una sosta al Chelsea Market situato proprio all’imbocco della sopraelevata.

PIER 17:

la mia prima volta a New York sono stata in questa zona del porto, al Pier 17, situato proprio sotto il ponte di Brooklyn. Un’area con negozi, il molo, giardini e spazi aperti per concerti e manifestazioni. Una zona carina, con del potenziale. Un potenziale che di fatto è venuto fuori dopo anni di ristrutturazione e bonifica dell’area, che hanno reso ora il molo del PIER 17 un punto imperdibile in una visita di New York.

Negozi, bar e ristoranti, una terrazza panoramica di circa seimila metri quadrati dedicata a concerti ed eventi, boutique ed una promenade lungo il fiume che in poco meno di venti minuti vi conduce fino a Battery Park, luogo di imbarco dei traghetti per Liberty Island.

Tutta la zona del Seaport district, che conduce al molo, è ricca di negozi e posticini carini per un brunch, con una chicca per le mie amiche e per chi ama “Sex and the City”, perchè qui Sarah Jessica Parker ha aperto il suo monomarca di scarpe.

Nota: se siete a New York il 4 luglio, andate al Pier 17 per ammirare i fuochi d’artificio!

89 South St – Manhattan

cosa-vedere-new-york-novità-high-linecosa-vedere-new-york-novità-pier17

GRATTACIELO ONE VANDERBILT:

l’ultima volta che sono stata a New York, due anni e mezzo fa, appena uscita dalla Grand Central Station ricordo di essermi imbattuta in uno dei tanti cantieri che ci sono a Manhattan. Ricordo il progetto di un grattacielo ed il nome “Vanderbilt” (va beh facile ricordarlo se sei una fan di “Gossip Girl” e il tuo preferito era Nate).

“By the way”, il One Vanderbilt è un grattacielo, ancora in costruzione che sarà alto circa 400 metri. Che se ne farà mai New York di un altro grattacielo nel cuore di Midtown? Perché chiederselo.

1 Vanderbilt Ave – Manhattan.

 

New York vuole continuare a stupire, e costruire grattacieli che puntano verso il cielo è decisamente un must.

Non solo nuove attrazioni, ma eventi, arte, nuovi hotel, insomma New York attrae sempre di più ed è sicuramente una delle città che viene voglia di vedere e rivedere.

Se avete in programma di partire vi invito a leggere i post dedicati agli hotel con vista più belli dove dormire, o agli hotel fuori Manhattan, ideali per risparmiare un pochino sul vostro viaggio.

Ma soprattutto, se volete scoprire e vivere al meglio la città, allora non vi resta che affidarvi ad una guida doc come Kiara, italiana, che vive e lavora da anni a New York e vi porterà alla scoperta dei luoghi più noti, ma con delle chicche davvero imperdibili.

Se volete consigli ed indicazioni per organizzare al meglio il vostro viaggio a New York, contattatemi.

Prima volta a New York Upper East Side New Yorkvisitare newyork-lowereastside

9/11Museum di New Yorkcome-muoversi-newyork

Leave A Comment

Your email address will not be published.