i Viaggi di Monique

Viaggiatrice per passione, consulente di viaggio per lavoro. Un blog di Monica Sauna.
MINORCA o MAIORCA estate

Minorca o Maiorca, quale isola fa per te?

Mettete in valigia abiti leggeri, colorati, infradito e un buon numero di costumi, e magari anche un cappello di paglia. Questo è lo stretto indispensabile per volare alle Baleari per una vacanza a Minorca o Maiorca.

Già, ma quale isola scegliere per le vacanze, Minorca o Maiorca?

Molti riassumono le due destinazioni così:

“Maiorca è per i giovani, per chi ama le caldi notti d’estate e la sua vita notturna, e Miroca è ideale per coppie e famiglie”

Vero? Forse, ma solo in parte, perchè sia Minorca che Maiorca possono sorprendere.

Vacanze a Maiorca, il ritmo della noche.

Se state progettando la vostra vacanza a Maiorca per l’estate, e non avete un’età tra i 18 e i 30 anni (o anche meno), vi consiglio di evitare la zona di Magaluff, cioè non andateci per niente. E’ il regno della nightlife, dei locali dove far mattina, dei party in piscina negli hotel e nei resort ad ogni ora, insomma questa è la zona di chi cerca un’estate a suon di musica, tra turisti inglesi un po’ sopra le righe (ecco il classico posto che io proprio non sopporto per intenderci).

Ma Maiorca non è solo questo.

A Cap Salinas vi troverete tra mulini a vento e fattorie, tra parchi naturali e lussuosi hotel in angoli di completo relax.

Da Colonia de Saint Jordi, l’area turistica a sud est dell’isola, potete prendere il traghetto per l’isola di Cabrera, parco nazionale dove fare birdwatcher e stendersi al sole in spiagge rinomate e semi deserte. Solo una parte dell’isola è visitabile e potete raggiungerla in circa un’ora di traghetto.

Perchè andarci? Beh per nuotare con le tartarughe, avvistare murene e se siete fortunati anche delfini.

E se tutti affollano le spiagge e siete in cerca di un’oasi di pace da dove ammirare tramonti incredibili, la Serra de Tramuntana a Maiorca è sicuramente da esplorare se volete abbandonare lettino ed ombrellone.

C’è una cosa però che non mi piace di Maiorca, sono i tanti alberghi “casermoni”, quelle colate di cemento edificate lungo le spiagge che vi capiterà di vedere (o ci finirete a dormire). Quei grandi alberghi, costruiti per lo più negli anni ’70-’80 sulle spiagge più belle, sono un vero scempio. La qualità alberghiera spagnola non è altissima, quindi è bene valutare, nella scelta del dove dormire, location con un buon rapporto qualità prezzo (io consiglio un appartamento per essere più liberi).

Maiorca negli anni si è però rifatta il look, finalmente, e sono nati boutique hotel ricavati in palazzi storici e locali dagli arredi moderni, “Palacio Avenida” è un hotel ricavato in un ex cinema per esempio.

Un indirizzo famosissimo dove mangiare a Maiorca è la “Bodega Barahona” a Ses Salines, nel sud dell’isola; luogo spartano, ma dal pesce fresco buonissimo.

Dimenticavo, non perdetevi la spiaggia di Es Trenc, tre chilometri di sabbia bianchissima e dune, ma arrivate prestissimo al mattino o vi ritroverete, ahimè, come sardine.

Spiagge più nascoste, che si raggiungono a piedi o in barca, sono invece quelle di Cala Mondragò e Cala Figuera.  La soluzione, come sempre, è quella di noleggiare un auto o uno scooter e andare in giro per Maiorca perchè oltre alla sua vita notturna, regala davvero molto di più.

Maiorca

Maiorca

Vacanze a Minorca, dall’animo romantico.

Elegante, selvaggia, con baie nascoste e calette romantiche, Minorca è decisamente una meta che soddisfa tutti i gusti. Ideale anche per i giovani, perchè se qui il divertimento non è sfrenato come nel resto delle isole Baleari, Minorca è un piccolo gioiellino da vivere.

A Minorca le spiagge se ne stanno nascoste, come quella di Cala Macarelleta, una delle più belle raggiungibile dal mare o dopo una camminata.

Cala Santa Galdana, dalla forma a conchiglia, è circodanta da scogliere ed il mare qui è uno spettacolo, ma tutta l’isola custodisce angoli suggestivi dichiarati dall’Unesco “Riserva della Biosfera”.

Da non perdere una visita a Ciutadella, l’antico capoluogo di Minorca, tra casette bianche e palazzi nobiliari.

Per chi cerca spiagge più turistiche sicuramente Cala En Porter è una di queste, non lontana dall’indirizzo più famoso dell’isola per chi ama la vita notturna, il “Covo d’en Xoroi”, una discoteca ricavata nella roccia a strapiombo sul mare (vale la pena andarci anche solo per un cocktail e per godere della vista).

Altri locali notturni si trovano vicino ai porti, soprattutto nelle località di Maò e Ciutadella.

Minorca

Un indirizzo eco-chic dove dormire a Minorca, se volete evitare le grandi catene alberghiere, o i villaggi vacanze, sono le tipiche case minorchine come il “Biniarroca”, alle porte di Sant Lluis, a dieci minuti dalla spiaggia di Punta Prima.

Da Fornell, località turistica dove mangiare la zuppa di aragosta, inizia la parte più selvaggia dell’isola con la riserva marina che copre la costa dalla Punta des Morter a Cap Gros. Falesie, promontori, baie nascoste a cui si accede solo a piedi o in barca, Minorca è uno scrigno che ha saputo conservare questo suo lato green.

Minorca è ideale per chi cerca una vacanza attiva.

Io non riesco a trascorrere più di un giorno stesa al sole o nello stesso luogo. Ho bisogno di scoprire, curiosare, di camminare sul bagnasciuga, e poi di scorrazzare in scooter mentre impreco perchè non ho mai le scarpe giuste per farlo.

E poi Minorca è più raccolta, piccina ed ovviamente romantica.

E voi quale isola preferite?

minorca_iviaggidimonique

 

minorca-vacanze-iviaggidimonique

4 Discussions on
“Minorca o Maiorca, quale isola fa per te?”
    • Ciao Alessandra, Minorca è più tranquilla e con un bimbo piccolo è bene valutare la spiaggia migliore dove possa sguazzare tranquillo 😉 Se ci fai un pensierino fammi sapere, felice di darti info utili. Inutile nasconderti che lo farei anche io un pensierino per Minorca 😉 Buona estate

      • Grazie Monique! Certo, di sicuro più avanti ti chiederò qualche consiglio su strutture adatte e spiagge carine. Grazie mille e buona estate anche a te 😉

  • Ciao Monique,
    Mi chiamo Roberto e mi sono imbattuto. El tuo interessantissimo post sulla dura scelta tra Maiorca e Minorca.
    Ho un bambino di poco meno di 2 anni per cui leggendo tra le righe con mia moglie avremmo pensato di prenotare una settimana di puro relax con Mattia per il ponte del 2 giugno.
    Sapresti per caso consigliarmi una buona struttura comoda al mare ed ideale per evitare stress. Egli spostamenti?
    Per intenderci, una location direttamente a ridosso di una meravigliosa spiaggia attrezzata sarebbe il massimo.

    Grazie mille in anticipo
    Ciao
    Roberto

Leave A Comment

Your email address will not be published.