i Viaggi di Monique

Viaggiatrice per passione, consulente di viaggio per lavoro. Un blog di Monica Sauna.

SAN GIMIGNANO E VOLTERRA, THAT’S AMORE

In un paio di giorni in Toscana ho vistato due bellezze di cui è facile innamorarsi, San Gimignano e Volterra. Mete scelte per un week-end dedicato al golf (per lui), si sono rivelate romantiche e tutte da scoprire.

VOLTERRA

A Volterra consiglio di lasciare l’auto nei parcheggi situati ai piedi della collina e di salire per le piccole stradine e la sua scalinata a piedi, così da arrivare direttamente alle rovine del teatro romano.

Da qui si accede al centro del paese attraverso le sue mura medievali. Tra le strette vie è tutto un brulicare di turisti, tra negozi di souvenir, gallerie d’arte, il Museo delle torture (andateci è davvero particolare), si raggiungono le due piazze principali: piazza dei Priori con il Palazzo dei Priori, il Palazzo del Pretorio e piazza San Giovanni con il  Duomo, il Battistero e la torre campanaria.

La vista che si ha dall’alto della cittadina è davvero incantevole, tra i tanti tetti delle case spiccano in lontananza le verdi colline e i filari dei vigneti, e nelle giornate di sole è davvero uno spettacolo per gli occhi ammirare queste distese di verde.

Ad arricchire il palato ci pensa l’ottimo cibo e il buon vino che si può degustare nei tanti bar/vinerie che si incontrano nel centro, il salame tartufato è divino e, oltre alla degustazione, si possono acquistare prodotti tipici e bottiglie di vino d’annata.

Volterra si visita in un giorno, passeggiando lentamente e scorgendo tra le antiche vie un’anima fiera e nobile, davvero di altri tempi. Non consiglio un vero itinerario, qui è bene lasciarsi trasportare dalle stradine disordinate, scorgendo la Fortezza Medicea vicino a “Porta a Selci” e proseguendo il camminano tra queste antiche mura.

Volterra

Volterra

Volterra

SAN GIMIGNANO

La prima cosa che vi posso dire è che se già Volterra mi aveva affascinata, San Gimignano mi ha incantata.

A livello logistico anche qui sconsiglio di arrivare in auto fino in cima alla collina su cui si erge la città, meglio optare per i tanti parcheggi a pagamento, da dove partono le navette gratuite che portano in pochi minuti alle mura di ingresso.

Dichiarata Patrimonio dell’Unesco, San Gimignano sembra davvero catapultare indietro nel tempo perché ha mantenuto la sua bellezza storica praticamente intatta, conservando la maggior parte delle sue torri tra le quali spicca la Torre del Podestà, la più alta.

All’ingresso della città, passando per la Porta di San Giovanni ti aspetti addirittura di trovare un vecchio fossato e un ponte levatoio, insomma l’atmosfera medievale che si respira è incredibile.

La passeggiata delle mura regala una vista che riempie gli occhi e il cuore, e vi ritroverete a scattare un sacco di fotografie perché il panorama è davvero un capolavoro.

Il Duomo, con la sua semplice facciata, è il simbolo religioso della città, mentre il Palazzo del Popolo insieme al Palazzo vecchio del Podestà, spiccano al suo fianco in questa piazza nota ai tempi per il suo valore politico.

Il cuore turistico di San Gimignano è Piazza della Cisterna, punto di passaggio in cima alla collina che prende il nome dal vecchio pozzo che si trova al centro; è una piazza ricca di negozi dove è piacevole sostare gustando il rinomato gelato della gelateria “Dondoli” (squisito).

Qui spiccano il Palazzo Tortoli, circondato dalle quattro torri trecentesche, il palazzo Ridolfi e le case nobiliari che la rendono una piazza veramente unica.

Anche qui si trovano numerosi negozi di souvenir, specialmente di articoli in pelle fatti a mano, oltre al Museo della Tortura che ha al suo ingresso un inquietante “lupo mannaro” gigante.

Tanti i punti di osservazione della città, come la rocca di Monstestaffoli, dove i resti sono purtroppo ormai pochi, ma il panorama che offre sui tetti della città è davvero molto bello.

Ristoranti e trattorie coccolano anche qui il palato, tra fagiolini cannellini, zuppe e crostoni, il menù toscano è ricco, innaffiato da buon vino e soprattutto dalla cordialità locale  veramente squisita.

Vi segnalo un indirizzo di un ristorante molto intimo, situato in una piccola via laterale al centro (è bene riservare il posto nel week-end) il “Perucà”, con menù tipico toscano e prezzi abbordabili e un ottimo wine bar il “Divinorum”.

San Gimignano

San Gimignano

San Gimignano

San Gimignano

Tante le soluzioni alberghiere in entrambe le cittadine, ma io ho optato per un tipico casale in muratura a pochi chilometri da Volterra, immerso nel verde in una totale oasi di pace in località Montaione. Se volete staccare la spina (in senso non solo letterale, qui il cellulare ha pochissimo segnale), il casolare “Borgo di Collelungo” è l’indirizzo perfetto dove concedersi un po’ di relax, dove far colazione sul patio con vista piscina ed essere disturbati solo da api golose che si godono la primavera. Gli appartamenti sono accoglienti e confortevoli, ideali anche per famiglie.

A volte le bellezze sono davvero dietro l’angolo e non serve andare lontano, è scontato, ma spesso un week-end nostrano regala davvero intense emozioni.

toscana_montaione_iviaggidimonique

Vineria Volterra

6 Discussions on
“SAN GIMIGNANO E VOLTERRA, THAT’S AMORE”

Leave A Comment

Your email address will not be published.