i Viaggi di Monique

Viaggiatrice per passione, consulente di viaggio per lavoro. Un blog di Monica Sauna.
bagaglio-a-mano-consigli-weekend

Viaggiare Low Cost forse non fa per te (e neanche per me!)

Viaggiare low cost si o no?

E’ un po’ che mi frullava per la testa un post di questo tipo dedicato appunto al viaggiare Low Cost, un modo di viaggiare che fa ovviamente gola a molti, perchè tutti vogliamo risparmiare per un viaggio, ma siamo davvero disposti a viaggiare in modo economico?

E che cosa intendiamo quando parliamo appunto di low cost?

Questo non vuole essere un post “contrario” a chi opta per uno stile di viaggio di questo tipo, anzi! E non voglio assolutamente risultare “snob” oppure invidiosa, semplicemente facendo il lavoro di agente di viaggio, mi accorgo sempre di più che tutti vogliono viaggiare low cost solo a parole.

Perchè ultimamente sembra si debba fare a gara nello spendere meno per vedere un luogo.

Ognuno è libero di viaggiare come meglio crede, secondo le proprie possibilità, ma soprattutto secondo le proprie esigenze e desideri. Se si ama il viaggio zaino in spalla, e se vedere un luogo a tutti i costi con poco budget significa fare davvero economia su tutto, è giusto seguire il proprio essere.

agente di viaggio

Ma veniamo al low cost, come si può viaggiare spendendo poco?

Diciamo in parole concrete che bisogna scendere a compromessi, fare rinunce, sapersi accontentare e decisamente optare per soluzioni economiche per dormire.

Scontato certo, ma non per molti che, nonostante un budget limitato, vogliono comunque volare fin dall’altra parte del mondo spendendo il meno possibile in biglietti aerei, salvo poi non essere assolutamente propensi a dormire in ostello o a fare altre rinunce per risparmiare.

I modi per viaggiare low cost ormai li conosciamo più o meno tutti.

Cercare di partire nei periodi di bassa stagione; monitorare i voli ed avere flessibilità nelle date di partenza, optare per soluzioni come ostelli, appartamenti, couchsurfing o scambio casa per dormire; noleggiare piccole auto e spostarsi spesso con i mezzi pubblici.

Insomma viaggiare leggeri in tutto i sensi, ma non solo dal punto di vista economico, perchè viaggiare low cost vuol dire davvero saperlo fare!

E non tutti, me compresa, ne sono capaci, anzi ancora peggio c’è chi non è davvero consapevole di cosa significhi.

E poi capita di prenotare una vacanza in una guest house alle Seychelles e tornare iper scontenti della scelta perchè va bene spendere poco, ma sempre di Africa si tratta, e se non si è convinti della scelta, e la si asseconda pur di non rinunciare al viaggio, ecco forse potrebbe essere un errore.

Io stessa lo scorso anno ho optato per una viaggio low budget a Barbados, un’esperienza che non sono sicura di voler ripetere. Non perchè si debba sempre pensare ad una meta con sistemazioni da mille e una notte, ma personalmente (e non avendo più vent’anni, ma il doppio) viaggiare per me vuol anche dire dormire in posti confortevoli, carini e non troppo spartani.

E lo so che questo può fare a pugni con il budget per un viaggio, ma non sono quel tipo di persona che pur di partire affronta viaggi con mille scali, tempi di attesa in aeroporto assurdi, per poi pernottare in motel di dubbio gusto o in ostelli con il bagno in comune. Non è da me e so che se facessi una scelta del genere non mi godrei per nulla il viaggio anzi.

Se mi seguite su Instagram, forse ricorderete che sono quasi “impazzita” quando mi hanno smarrito la valigia e sono rimasta ai Caraibi per 5 giorni solo con il bagaglio a mano 😉 .

viaggi-lowcost

Ritorno al punto di prima per sottolineare che ognuno deve viaggiare come meglio crede, ma con consapevolezza.

Troppo spesso mi sento ripetere “non prenoto in agenzia perchè li costa di più”, ed è vero solo in parte, semplicemente perchè i servizi offerti sono differenti da ciò che si trova on line a volte.

Ma viaggiare low cost forse non fa per te, come non fa per me.

E non voglio risultare arrogante davvero, anzi se lo sembro chiedo venia, ma è solo che vorrei che ognuno seguisse davvero la propria idea di viaggio senza farsi troppo condizionare. Anche perchè si tratta sempre di soldi spesi, e se la scelta non è consapevole, si rischia davvero di vivere male il viaggio e tornare scontenti.

Ed è ciò che cerco sempre di trasmettere quando faccio il mio lavoro.

Un po’ invidio chi riesce a partire leggero, con un bagaglio a mano, con il sorriso anche quando si ritrova a dormire in bungalow che si allagano se piove, o in ostelli non propriamente chic.

Ma io non sono così, non lo sono mai stata, e non ci vedo niente di male (attenzione non è che in viaggio opto per hotel 5 stelle eh? anzi).

E lo so che mi perdo tantissimo!!!

Ho un sacco di amici che hanno girato il mondo zaino in spalla, dormendo in auto o sotto le stelle, e lo ammetto, per certi aspetti vorrei poter lasciare a casa le mie mille “paturnie” e partire leggera per davvero, ma non ci riesco.

Però alla fine di tutto non credo importi molto il dove si decida di dormire in viaggio o cose simili.

Credo sia fondamentale l’approccio giusto, sia se si è viaggiatori zaino in spalla o amanti dell’hotel carino e “coccoloso”, l’importante è partire consapevoli di trovare qualcosa di diverso in giro per il mondo e di rispettarlo!

Perchè sorrisi, gentilezza, rispetto e apertura mentale sono le chiavi per vivere al meglio un viaggio, indipendentemente dal tipo di viaggiatore che si è.

E credetemi che non sono cose così scontate purtroppo.

Anzi, forse proprio per colpa dei voli low cost con destinazioni europee, molte città sono state prese d’assalto da “pseudo” viaggiatori che fanno tutto, tranne che apprezzare ciò che si trovano di fronte, e non smettono un attimo di lamentarsi.

Trovare un volo a 20 euro e partire è comunque una scelta che secondo me va fatta semplicemente chiedendosi “ma io lì ci voglio davvero andare?!”.

Le azioni decisive della nostra vita sono di solito azioni avventate

viaggi-lowcost-estatema-travel-blog-cambia-tuo-modo-di-viaggiarestopover-travel

 

2 Discussions on
“Viaggiare Low Cost forse non fa per te (e neanche per me!)”
  • Ciao, sono d’accordo con te! io ormai da un po’ ho superato i fifties e non ce la posso proprio più fare per esempio a fare viaggi intercontinentali in economy, 12 ore piegata su una seggiolina, arrivo mezza morta. Perciò sempre più spesso per i viaggi a lungo raggio guardo le offerte in Premium ed in Business. Per gli alloggi, invece, a me gli hotel non sono mai piaciuti, guardo le case e le ville, ed anche qui con qualche accorgimento si riesce a spendere cifre normali, poi dipende anche dalla destinazione, ovviamente. Insomma riesco a fare viaggi abbastanza comodi spendendo sì di più ma in proporzione non una pazzia. Perchè altrimenti cambio destinazione e vado in un posto più vicino (o più facile da raggiungere) che va poi bene uguale, importante che sia interessante per me! quindi non sei la sola a dire che i viaggi “low cost a tutti i cost” 🙂 vanno bene per qualcuno ma di certo non per tutti, ciao
    Claudia

    • Grazie Claudia!!! Diciamo che forse sarà l’età, ma in realtà io non sono mai stata quella da zaino in spalla e via 😉 Per me in viaggio conta tantissimo comodità, comfort, soprattutto se parliamo di weekend mordi e fuggi dove già uno parte di corsa post lavoro.

Leave A Comment

Your email address will not be published.