i Viaggi di Monique

Viaggiatrice per passione, consulente di viaggio per lavoro. Un blog di Monica Sauna.
Boston in due giorni

Boston in 2 giorni, un’escursione da New York

Se siete a New York e volete raggiungere Boston, la città sicuramente più europea d’America, ecco qualche consiglio e curiosità su cosa fare e vedere a Boston in due giorni.

La mia cara amica Denise, che ringrazio per queste utili informazioni, ha infatti raggiunto Boston da New York in treno, uno dei mezzi più consigliati per spostarsi negli Usa, insieme ai pullman della Greyhound.

Potete scegliere il mezzo che preferite per raggiungere Boston da New York, tenendo conto che il treno è sicuramente il mezzo più veloce, ma anche il più caro. Sul sito della compagnia ferroviaria Amtrak, potrete consultare orari e tariffe ed acquistare i biglietti in anticipo, così da poter progettare al meglio la vostra visita della città.

Cosa fare e vedere a Boston in 2 giorni?

Ovvio e scontato dire che il tempo a disposizione è poco, anzi pochissimo vista la bellezza della città di Boston.

Ma a volte bisogna sapersi accontentare, e allora è bene prevedere un itinerario piuttosto ricco per assaporare al meglio la città ed i luoghi più noti.

Boston è una delle città che hanno fatto la storia del Paese, insieme a poche altre come Philadelphia e Washington. Ed è questa la maggiore caratteristica di Boston, la sua storia che si respira in questa sua atmosfera prevalentemente europea.

Non manca il quartiere economico con i classici grattacieli, dove le vie, più strette rispetto a New York, danno ancora di più la sensazione di essere in una giungla metropolitana, ma l’aspetto predominante è sicuramente molto inglese.

boston-in-due-giorni

Cosa vedere a Boston in due giorni?

Per visitare la città dal punto di vista storico è stato creato un “Freedom trail”, il “Percorso della Libertà”.

Un itinerario che tocca diversi luoghi che hanno segnato la lotta all’indipendenza americana. Un modo per vivere la storia di Boston e conoscere il suo passato.

Il percorso, di circa 4 km, è segnalato a terra con una fila di mattoncini rossi e medaglioni e si snoda tra i monumenti e le attrazioni più importanti della città.

Per il tempo di percorrenza dipende dalle soste e dai monumenti che sceglierete di visitare.

Cose imperdibili da vedere a Boston in due giorni:

La “State House”, un edificio ricoperto da una cupola dorata che si affaccia sul “Boston Common”, il più antico parco pubblico della nazione, costruito nel 1634.

Il parco è meta prediletta dei cittadini e dei turisti, per passeggiate e pic-nic, ma è anche luogo di concerti, festival, esibizioni, e meta per i più romantici che in primavera esplorano il lago a bordo di piccole barchette.

Salendo la collina di “Flagstaff hill” si ha una vista magnifica sulla città. Il parco è sicuramente un ottimo punto di partenza per esplorare Boston.

Boston in due giorni

Boston in due giorni

Boston in due giorni

Il “Bunker Hill Monument” è uno dei punti più importanti del “Freedom trail” e si raggiunge attraversando il Mystic River (vi dice niente l’omonimo film di Clint Eastwood del 2003?).

Il monumento si presenta come un enorme obelisco in cima ad una collina (appunto il Buker Hill), costruito nel 1843 per commemorare la prima grande battaglia della Rivoluzione Americana.

Se avete voglia di salire in cima, Denise mi dice che gli scalini sono circa 294, ma ne vale la pena perchè da qui si gode davvero di un panorama incredibile sulla città.

La “USS Consitution” è un altro punto di interesse di valore storico. E’ la nave più vecchia al mondo ancora galleggiante, anche se in gran parte è stata ricostruita. È possibile visitarla all’interno (dopo accurati controlli di sicurezza) guidati da marinai della US Navy.

Boston in due giorni

Boston in due giorni

Il percorso “Freedom trail” tocca anche altri edifici storici della città di Boston, numerose Chiese, cimiteri, statue ed interessanti negozi di libri dove so che mi fermerei parecchio a curiosare

Il secondo giorno di visita della città di Boston è dedicato invece ad un altro itinerario che porta alla scoperta della città e della sua storia, il “Black Heritagetrail”, itinerario dedicato alla liberazione dalla schiavitù e alla storia delle persone di colore americane.

Tra le altre cose imperdibili da vedere a Boston in due giorni, se amate l’arte, sicuramente il “Museo di Belle Arti” un luogo di grande interesse.

L’ampia collezione spazia dall’Arte Asiatica a quella Africana ed Europea, fino a quella contemporanea, ovviamente lasciando ampio spazio all’ arte americana e pre-colombiana. Tra le opere di spicco si segnalano i lavori di Degas, Gauguin, Donatello, Rembrandt, Pollok, Renoir e Van Gogh. Controllate sul sito del Museo per scoprire il giorno in cui l’ingresso è libero. Quando l’ha visitato Denise era il mercoledì.

E una volta che si è a Boston vuoi non esplorare la mitica Cambridge?

E’ qui che si trovano infatti due delle maggiori e forse più note Università americane: Harvard University e il Massachussets Institute of Technology (MIT).

L’atmosfera di fronte a queste imponenti realtà accademiche è surreale.

In fondo Harvard è la più antica università degli Stati Uniti ed un tour tra i suoi palazzi di mattoni rossi è davvero suggestivo. Verificate sempre prima del vostro arrivo gli orari dei tour del campus (potete consultare sul sito dell’Università), spesso affidati a studenti volontari. Fate un salto nell’Harvard shop per acquistare una felpa o una t-shirt ufficiale di Harvard.

Cambridge si raggiunge superando la sponda del Charleston River e lungo Massachusetts Avenue incontrerete entrambe le Università (potete sposarvi a piedi con una tranquilla passeggiata, oppure in metropolitana).

Boston in due giorni

Boston in due giorni

Il tempo per esplorare Boston in due giorni è davvero poco.

A seconda del periodo in cui visiterete la città, fantastica con i colori dell’autunno, vi consiglio di noleggiare una bicicletta per concedervi lunghe pedalate in centro.

Se invece avete a disposizione più giorni, allora è bene valutare un itinerario lungo il Maine, al confine con il New Hampshire, a detta di molti questi sono davvero panorami imperdibili, e decisamente romantici.

Ma che ve lo dico a fare, che dopo il racconto della mia amica a me è ovviamente venuta voglia di andare a Boston?

Peccato che a dicembre, quando tornerò a New York, avrò davvero poco tempo, ma spero un giorno di poter visitare Boston ed il New England, magari nel periodo del suo massimo splendore durante il “Fall Foliage” in autunno.

Boston in due giorni

Leave A Comment

Your email address will not be published.