i Viaggi di Monique

Viaggiatrice per passione, consulente di viaggio per lavoro. Un blog di Monica Sauna.
algarve-portogallo-vacanza-low-cost

ITINERARIO DI VIAGGIO IN ALGARVE

Itinerario di viaggio in Algarve da Lisbona.

Un itinerario di viaggio in auto on the road da Lisbona alle coste dell’Algarve, tra cittadine arroccate sul mare e spiagge di sabbia color zafferano.

In molti nel cercare una destinazione ideale per le vacanze estive si affannano nella corsa tra viaggi last minute e vacanze, optato per le isole greche o le Baleari, luoghi bellissimi, ma purtroppo sempre più cari di anno in anno.

Se ci si allontana un po’ da queste consuete mete estive, prese d’assalto soprattutto nel mese di agosto, il Portogallo è sicuramente una destinazione low cost perfetta per una vacanza on the road in un itinerario da Lisbona all’Algarve.

L’Algarve, la regione meridionale del Portogallo, regala infatti panorami pazzeschi, ed è tutto sommato ancora poco conosciuta dal turismo italiano.

Niente villaggi vacanze e niente voli charter verso le coste, qui la vacanza può essere un dolce relax in un albergo o in  appartamento vista mare (scelta che ho fatto io), oppure essere vissuta con ritmi lenti in un on the road da Lisbona a Faro per esempio, alla scoperta di città e spiagge incantevoli lungo la costa.

algarve-vacanza-low-cost

Itinerario di viaggio in Algarve, informazioni utili:

Come arrivare in Algarve?

Innanzi tutto non ci sono voli diretti su Faro, la città portoghese più vicina al confine spagnolo e nel cuore dell’Algarve.

Io ho optato per un volo diretto Milano-Lisbona e ne ho approfittato per visitare la città qualche giorno.

Lisbona si raggiunge con voli di linea della compagnia Tap o anche con voli low cost.

L’altra alternativa è un volo diretto su Siviglia in Spagna, che dista circa due ore da Faro, proprio per evitare un volo con scalo per Faro appunto.

Come sempre prima si prenota, e più si risparmia.

Nel mio caso, per il volo di linea diretto ho speso circa 120€, bagaglio in stiva incluso, prenotando tre mesi prima (Lisbona è una tratta purtroppo piuttosto cara rispetto alle cugine europee).

Da Lisbona ho noleggiato un auto categoria standard, la meno cara, (ma la fortuna vuole che ci hanno dato una Cinquecento bianca molto carina e confortevole) ed in circa due ore e mezza ho raggiunto la costa sud dell’Algarve.

Il costo del noleggio in Portogallo varia in base al tipo di auto e al periodo del noleggio, e soprattutto in base al fornitore a cui ci si rivolge. Ho prenotato tramite Autoeurope, un comparatore che confronta e identifica il prezzo migliore per il noleggio. Per cinque giorni, con il fornitore “Guerin” abbiamo speso circa 190 euro a coppia in totale.

Algarve, dove dormire:

L’offerta alberghiera è molto varia, innanzi tutto dipende dalla località che si sceglie come punto di partenza per esplorare la regione, anche se la soluzione migliore in un itinerario in Algarve, è sicuramente quella di pernottare in più località differenti così da esplorarla al meglio.

Io ho scelto la città di Vilamoura (diciamolo, scelta piuttosto obbligata da Lui, golfista, che ne approfittato per giocare un po’ a golf tra i campi più belli della zona), soggiornando in un appartamento molto grande (cucina, salotto, due piccole camere, bagno e terrazza) all’interno del complesso residenziale “The Old Village”.

Un’oasi di relax vicino al mare, con giardini in fiore e qualche gattone qua e là, insomma il mio luogo ideale.

La tariffa varia a seconda della stagione ovviamente, a fine luglio il costo per il pernottamento è stato di circa 30€ a testa a notte.

Numerose le soluzioni più economiche per dormire, potendo scegliere tra piccoli hotel, grandi complessi alberghieri o appartamenti, soluzione che preferisco maggiormente.

itinerario-viaggio-algarve-da-lisbona

itinerario-viaggio-algarve-da-lisbona

Quali tappe fare in un itinerario in Algarve on the road?

Se avete a disposizione almeno dieci giorni, tre dei quali magari li dedicate a Lisbona, a mio avviso è bene fermarsi in più località possibili per ammirare le spiagge, le coste e soprattutto alcune cittadine che sono davvero delle perle.

SAGRES

Sagres è sicuramente una tappa imperdibile in un on the road in Algarve, anche e soprattutto per la sua vicinanza al Faro di Cabo Sao Vicente, un luogo che sembra davvero magico. Un faro che dimora a picco sull’oceano dove il mare si infrange sugli scogli ed è sempre piuttosto agitato.

La bellezza di Sagres sta proprio nel panorama, davvero mozzafiato. E’ una cittadina tranquilla, circondata dalla natura selvaggia che in Algarve è davvero evidente e per questo molto accattivante.

Si può visitare Sagres in giornata, optando poi per un pernottamento a Lagos per esempio, oppure, e lo consiglio, si può dormire  a Sagres presso la “Pousada de Sagres”, che sorge direttamente vicino ad una scogliera con vista magnifica sull’Oceano Atlantico.

LAGOS

Anche Lagos è nota per il suo panorama, le spiagge che si affacciano sull’Atlantico e per questa bellezza naturale, mantenuta viva tra l’altro dal suo vivace centro città circondato dalle antiche mura.

E’ una meta ideale per le famiglie perchè i servizi sono numerosi, da hotel a residence, parchi acquatici e spiagge ideali per i bambini, ma è consigliata soprattutto perchè permette di esplorare i dintorni dell’Algarve e le cittadine più piccole lontane dal mare.

Lagos è decisamente una cittadina turistica, ma serba il suo fascino portoghese nei suoi ristoranti, nelle facciate delle case e tra le sue vie, nelle chiesette bianche che risplendono al sole ed è perfetta per stendersi in relax o per esplorare la lunga spiaggia di Meia Praia, una delle più lunghe dell’Algarve circa quattro chilometri.

PORTIMAO, ALBUFEIRA, VILAMOURA

Ero indecisa su quale cittadina scegliere tra queste tre, tutte situate lungo la costa.

Conoscevo Albufeira e Vilamoura dai racconti di chi ci era stato, mentre Portimao l’avevo presa in considerazione perchè poteva essere una tappa ideale per esplorare i dintorni. come Silves o Praia de Marinha.

Ma purtroppo il tempo a disposizione non era molto e alla fine ho optato per Vilamoura, avevo davvero bisogno di staccare la spina qualche giorno ed il contento non mi ha delusa.

Albufeira è forse la meta più nota lungo la costa dell’Algarve, e per questo in estate è davvero molto caotica. Ha un’intensa vita notturna diciamo, ed è un po’ “la Rimini” portoghese passatemi il termine. Ecco era proprio ciò che non cercavo, così di Albufeira non ho grandi informazioni e consigli da darvi avendola saltata.

Portimao di per sè è una meta ideale se volete fare vita di mare, le spiagge sono piene di surfisti in cerca dell’onda giusta, ma forse può essere presa in considerazione più che altro per esplorare al meglio le cittadine arroccate sulle colline che valgono il viaggio in un itinerario in Algarve.

La bellezza delle coste sono poi le spiagge. Sabbia color zafferano, alte scogliere color caramello ed il mare. Un oceano a tratti impetuoso, freddo, ma che regala panorami davvero bellissimi, soprattutto in alcune zone quasi deserte.

Ho amato questo aspetto dell’Algarve, questi luoghi a tratti selvaggi dove a dominare è ancora solo la natura.

itinerario-algarve-cosa-vedere-portogallo

algarve-itinerario-viaggio-portogallo

portogallo-algarve-itinerario-lisbona

itinerario-viaggio-algarve-da-lisbona

Quali spiagge visitare in un itinerario in Algarve:

Se volete fare la classica vacanza da sdraio e ombrellone, forse le spiagge in Algarve non sono la soluzione ideale.

O meglio, certo che ci sono luoghi ideali per il relax, spiagge attrezzate con ombrelloni in paglia dove rosolarsi al sole, l’ho fatto anche io eh 😉 però a mio avviso la parte più bella in un itinerario on the road è proprio andare a visitare le spiagge più note e più belle dell’Algarve.

PRAIA DE ROCHA

Sabbia color oro è considerata una tra le più belle dell’Algarve e questo si traduce in spiaggia affollata e centro turistico abbastanza caotico. Meglio una breve visita e poi proseguire oltre.

PRAIA DE FALESIA

Questa spiaggia è quella che vedete nella foto pubblicata ad inizio post, dove si staglia quel gigantesco masso, una falesia appunto.

E’ una spiaggia lunghissima, di sabbia gialla, davvero scenografica.

PRAIA DE MARINHA

Questa spiaggia è forse la più fotografata. Quella che appare in tante cartoline e scatti dell’Algarve con il suo doppio arco roccioso in mezzo al mare. Una spiaggia davvero bella, anche se a detta di molti qui è consigliata un’esplorazione in barca per visitarla al meglio.

itinerario-spiagge-algarve-portogallo

itinerario-spiagge-algarve-portogallo

itinerario-viaggio-algarve-da-lisbona

 

Quanto costa una vacanza in Algarve?

La buona notizia è che il Portogallo può essere definito come meta low cost.

La vita non è cara, si può tranquillamente scegliere di mangiare nei numerosi ristoranti, gustare ottimo pesce e vino bianco locale, spendendo circa 15/20 euro a testa.

Per le spiagge la maggior parte sono libere, ma se ci si vuole riparare dal sole intenso, anche se per fortuna il clima è ventilato, le spiagge attrezzate hanno costi piuttosto bassi circa sei/otto euro al giorno per un ombrellone in paglia e due comodi lettini.

Il costo di un on the road in Algarve dipende soprattutto dalle strutture alberghiere scelte per dormire, ma in generale è una meta che non ha prezzi elevati, anche se è bene prenotare con largo anticipo se pensate di andare nel cuore dell’estate tra luglio e agosto.

Includendo tre giorni a Lisbona (due notti in hotel di categoria quattro stelle centrale, prenotato con una super offerta), il volo, il noleggio auto e l’appartamento, la mia vacanza in Algarve è costata circa 450€ totali per otto giorni (extra esclusi).

Una cifra decisamente low cost per una vacanza che consiglio vivamente, cercando di ritagliare del tempo per scoprire cittadine come Faro molto caratteristica e scoprendo la bellezza della costa meridionale dell’Algarve che scintilla sotto il sole accecante.

algarve-portogallo-vacanza-low-cost

itinerario-algarve-cosa-vedere-cabo-sao-vicente

16 Discussions on
“ITINERARIO DI VIAGGIO IN ALGARVE”
    • E’ stata una piacevole scoperta l’Algarve, e poi costa davvero pochissimo il che non è male 😉 Avrei voluto avere più tempo perchè merita davvero di essere visitato a dovere. I panorami sono pazzeschi e le cittadine molto carine. Buoni Viaggi!

    • Ciao, si assolutamente! A livello di clima è molto ventilato, ma si sta bene e poi in autunno c’è decisamente meno turismo e si può esplorare al meglio 😉 Buoni Viaggi, grazie per essere passato sul mio blog.

    • Ciao scusami! il tuo commento era rimasto tra gli spam! Mannaggia 😉 L’Algarve secondo me è favoloso in primavera…ci sei poi andata?

    • Ciao scusami! il tuo commento era rimasto tra gli spam! Mannaggia 😉 L’Algarve secondo me è favoloso in primavera…ci sei poi andata?

  • L’Algarve per fortuna sta riprendendo la sua identità sopo il problemino dell’invasione inglese con tanto di (vergognoso) cambio di nome in ALLgarve. La prossima volta che venite, la tua metà non potrà giocare a golf, dovete provare la Costa Vicentina e le altre spiagge dell’Alentejo. Qui trovi quelle che reputo le più interessanti: http://wp.me/p2Soop-4eZ
    Io ti aspetto sempre …. 😉

    • Grazie Lilly per le utili info, ma mi sa che sarà dura per lui non scegliere una meta golf eh eh L’Algarve ha un sacco di luoghi bellissimi da vedere, peccato che a livello di voli aerei non è spesso così lowcost, volando su Lisbona o Siviglia…ma più avanti contiamo di tornare per un vero on the road. Per ora delle Alentejo conosciamo solo i vini, deliziosi! Un abbraccio e grazie mille!!!

    • Bello Marika, wow sarà un bellissimo viaggio. Io non ho girato molto (colpa del compagno golfista eh eh). Buona scoperta, non vedo l’ora di conoscere i luoghi che visiterai. Un abbraccio!

    • Io sono partita proprio da Lisbona, ho fatto li tre giorni e poi via in auto in Algarve. Potete organizzare un bel on the road da nord a sud, ne vale la pena! Grazie per essere passati sul blog, se riuscite ad organizzare fatemi sapere 😉

  • Che posti meravigliosi! Vorrei fare anch’io un on the road ma le mie ferie sono sempre tra novembre e gennaio…

    • L’Algarve è davvero piacevole. Però tra novembre e gennaio hai l’opportunità di volare al caldo, o perchè no la California a novembre non è male 😉

Leave A Comment

Your email address will not be published.