Menu
Lifestyle

15 Libri da leggere tra narrativa e romanzi rosa

cosa-leggere-romanzi-rosa-consigli

15 Libri da leggere tra narrativa e romanzi rosa.

Da molto tempo non avevo così tanto tempo per leggere, ma da quando è iniziata questa dannata pandemia (e con lei il mio lavoro di agente di viaggio è ovviamente in stand-by), la lettura è tornata ad essere per me un momento prezioso. Sono sempre stata una da romanzi rosa, letture leggere, “da ombrellone”, storie romantiche principalmente a lieto fine. Negli anni ho divorato libri presi in prestito in biblioteca, per poi acquistarli in libreria non appena trovavo l’edizione economica.

Per quanto io ami il digital, sono ancorata alla lettura cartacea, al profumo dei libri, al rumore nello sfogliare le pagine, dove a volte dimentico segnalibri o inserisco fiori secchi. Alcuni libri sono immacolati, tenuti con cura, con altri invece non ho resistito e la matita ha fatto il resto, sottolineando i passaggi che mi hanno più colpita.

Ho alcune scrittrici preferite, quelle che mi accompagnano da anni quando viaggio in treno, in realx in piscina d’estate, sulla mia poltrona accanto alla finestra di casa: Federica Bosco, che adoro!, Daniela Farnese e Chiara Moscardelli, con cui non mancano mai le risate. Tante, tantissime le nuove autrici degli ultimi anni che ho scoperto, e tanti i libri che mi porto nel cuore perchè legati ad un periodo specifico della mia vita.

Così ho pensato a questo post, dove trovate 15 libri da leggere tra narrativa e romanzi rosa, ovviamente in base al mio personalissimo gusto.

Intanto ho digitato la parola “fine” nel mio romanzo.

Già proprio così, ho scritto un romanzo rosa, una storia semplice, scritta col cuore nel momento più buio della mia vita. E’ stato terapeutico scavare nei ricordi, creare personaggi che riprendono molto della mia vita. E’ arrivata in modo inaspettato, ma con una forza tale che mi sono detta “se non ora quando?”.

Il libro “A volte Parigi e l’amore non bastano” è in vendita con un progetto di crowfunding con la casa editrice di Milano Bookabook. Se siete curiosi rimanete sintonizzati sui social o date un’occhiata alla bozza del manoscritto (ve lo dico con molta ansia ed umiltà, perchè sono un’aspirante scrittore e tremo all’idea che ora il libro verrà letto!).

15 Libri da leggere tra narrativa e romanzi rosa

“Quel che affidiamo al vento” – Laura Imai Messina

Un libro che per è pura poesia, un viaggio delicato in questa storia ambientata in Giappone dove l’autrice vive. Un telefono del vento, un luogo magico, un angolo di mondo in cui si affidano al vento le parole rivolte ai defunti. Un testo che scava nelle terribili vicende dello tsunami del 2011 e che arriva dritto al cuore.

“Ci vediamo un giorno di questi” – Federica Bosco

Insieme a questo titolo aggiungo anche “Non perdiamoci di vista” e “Il nostro momento imperfetto”. Tre libri recenti di questa autrice che adoro e che mi hanno commossa. Delicati, arrivano davvero al cuore e sembrano, in qualche modo, scritti apposta per me. E’ questa la sensazione che provo ogni volta che finisco di leggere un suo libro. Vero, senza fronzoli, con momenti esilaranti e altri di vita quotidiana che fanno riflettere. Ogni volta che chiudo il libro mi sento di dire “grazie”.

“La casa dai profumi dimenticati” – Jan Moran

Un libro che mi è piaciuto perchè assolutamente non scontato. Una storia che inizia tra i vigneti in California e poi arriva fino in Italia. Una storia d’amore, di rinunce, di guai. Mi ha preso tantissimo e l’ho divorato in pochissimi giorni. Mi piace quando riesco ad immaginare la location in cui si svolge la storia, e questa forse è inusuale, per questo molto interessante.

“La piccola casa in riva al mare” – Carole Matthews

Un’autrice da milioni di copie nel mondo, un titolo forse come tanti (perchè ultimamente si assomigliano un po’ tutti), ma questo libro l’ho davvero adorato. Una settimana di amore, risate e lacrime che tre amiche trascorrono insieme ricordando, con malinconia, i bei tempi andati. L’ambientazione poi, un cottage vista mare nel Galles del sud, in un turbinio di eventi che rende il libro frizzante, ma anche un po’ triste. Leggero, consigliato.

“Dov’è finita Audrey” – Sophie Kinsella

Famosa per la serie di libri “I love shopping”, la Kinsella scrive un testo completamente diverso, anche se forse la copertina rosa può ingannare. Una storia che parla di una quattordicenne che non esce più di casa, e se lo fa indossa solo grandi occhiali scuri. Un libro che scava tra ansie e paure di una ragazzina, che sbroglia pian piano una matassa intensa. Davvero carino ed inaspettato da un’autrice che si è dedicata ai romanzi chiamati “chicklit”.

“La cacciatrice di storie perdute” – Sejal Badani

India. Un racconto che si snoda nel passato e si intreccia con la vita della protagonista. Un romanzo che mi ha affascinata e che mi ha davvero trasportata per un attimo nella terra dei colori e dei profumi speziati. Una storia commovente e sincera.

“La custode dei profumi perduti”- Fiona Valpy

Una storia al femminile ambientata nella campagna francese, in quegli scenari che tanto amo. Un castello che custodisce segreti e la storia di due donne che si intrecciano, tra miele e giardini in fiore. Una storia commovente, di coraggio, un libro leggero, ma che mi ha trasporata davvero tra quegli eventi.

“Spiacente, non sei il mio tipo” – Anna Zarlenga

Ho scoperto da pochissimo quest’autrice. In realtà è stato Amazon a selezionare questo testo tra le proposte da leggere, in base ai miei gusti e a ciò che ho cercato di recente. La lettura per me varia a seconda del mio umore, del mio stato d’animo, e quando ho voglia di leggerezza i romanzi genere “chicklit” sono per me un bel passatempo. Una scrittura decisamente scorrevole, e anche se la storia è semplice, è davvero molto carino.

“La mia strada sei tu” – Isabelle Broom

Leggere romanzi rosa è un vizio di famiglia. Questo libro infatti me l’ha regalato mia madre tempo fa, scelto perchè ambientato in Grecia, sull’isola di Zante. E viene davvero voglia di partire per un casolare vista mare in un’isola greca. Una storia d’amore, di rimpianti, dove la protagonista cerca di ritrovare la sua strada per la felicità. Semplice, ma intenso. Molto bello.

“Il linguaggio segreto dei fiori” – Vanessa Diffenbaugh

Anche qui c’è nuovamente lo zampino di mia mamma, che come me, sceglie i libri in base al titolo. Lei poi ama i fiori, quindi una storia perfetta da leggere in un pomeriggio d’estate. La storia di una giovane donna insicura, che non ha mai aperto il suo cuore, ma che conosce il linguaggio segreto dei fiori, che sapranno aiutarla e condurla in un magico incontro.

CONSIGLIATI DA VOI SU INSTAGRAM:

Grazie a chi mi segue su Instagram e a tutti quelli che mi hanno consigliato dei titoli da leggere, siete stati tantissimi! E tanti di voi mi hanno consigliato lo stesso libro, quindi è tempo di leggerlo. Ne ho selezionati alcuni, così che i miei consigli non ricadano solamente sul mio gusto personale e sui romanzi rosa.

“Cambiare l’acqua ai fiori” – Valerie Perrin

Un libro delicato, che ha scalato le classifiche di vendita durante lo scorso anno. E’ stato consigliato da tantissimi lettori, e io stessa ne sono rimasta affascinata. Una storia inusuale, malinconica, ma dolce. Di Valerie Perrin ho letto anche “Il quaderno dell’amore perduto”, che vi consiglio.

“La strada di casa” – Kent Haruf

Non conosco questo autore e leggendo la sua trama sono sincera, non so se è un libro nelle mie corde. Ma le recensioni sono ottime ed invitanti; chi lo definisce profondo ed intenso, chi annuncia sia una scoperta bellissima. Quindi segnatevi il titolo, e se vi ispira fatemi sapere una volta letto.

“Non è la fine del mondo” – Alessia Gazzola

Tanti i libri di quest’autrice che negli anni l’hanno catapultata sul podio delle scrittrice italiane più acclamate, e vendute. Un libro non recente questo, ma che incontra sempre il favore dei lettori. E diciamolo, è davvero carino e un po’ mi ci sono rispecchiata anche io in certi passaggi. Leggero.

“Zia Mame” – Patrick Dennis

Non è un libro recente, ma me l’ha consigliato una cara amica e a leggere la trama sembra davvero un testo molto dolce. Ambientato nell’America degli anni Venti, racconta la storia di un bambino di undici anni che si ritrova orfano e va a vivere da una zia sconosciuta a New York. Un personaggio fuori dalle righe, divertente e irriverente.

“L’ottava vita (per Brilka) – Nino Haratischwill

Un libro che definirei curioso. Uno di quei testi che sinceramente non cercherei, perchè io sono una da romanzi rosa e genere chicklit, ma la storia sembra davvero affascinante. Un racconto che parte dal 1800 fino ai giorni nostri, tra sei generazioni e sette donne, in terra russa e attraversando l’Europa. Alla ricerca del proprio posto nel mondo, le discendenti di questa dinastia percorrono il “secolo rosso” dando vita ad una saga familiare avventurosa e romantica.

E se vi state chiedendo come mai in questa lista di libri da leggere non ci sono romanzi ambientati a Parigi, beh è perchè li trovate in un post dedicato.

No Comments

    Leave a Reply