Menu
Diari di Viaggio / Londra

Natale a Londra, dove andare per un’atmosfera unica

londra-natale-decorazioni-indirizzi-dove-andare

Un long weekend a Londra in vista del Natale, per immergersi in un’atmosfera unica tra bancarelle, mercatini e luminarie che regalano uno scenario davvero suggestivo.

Ho avuto la fortuna di visitare Londra tre volte (un paio in primavera e una in estate), ma complice un volo low-cost a prezzo stracciato e un hotel in promozione in occasione del Black Friday, ecco che che sono volata tre giorni a dicembre per godermi Londra e la sua atmosfera natalizia.

Negli anni passati a dicembre sono stata a Copenaghen, ho ammirato le vetrine luccicanti a Parigi, ho passeggiato con il naso all’insù a New York, ma devo ammettere che Londra è la città che mi ha stupita per il gran numero di location natalizie da scoprire.

Natale a Londra, i luoghi dove vivere la magia del Natale:

Potrei riassumere con una parola e dirvi “ovunque”. Già perché a partire dai portoni delle case, tra i quartieri di Chelsea, Myfair, Belgravia e Marylebone, è tutto un susseguirsi di ghirlande, luci, alberi e decorazioni natalizie. Ma una volta arrivati nel cuore di Londra, da Oxford Street a Piccadilly e Covent Garden, ecco che la magia del Natale diventa unica.

LUMINARIE DI NATALE A LONDRA DOVE AMMIRARLE

In vista del tramonto Londra si trasforma con l’accensione delle luci in quasi tutta la città: ecco un itinerario da seguire per ammirare le luminarie natalizie nel cuore di Londra.

In New e Old Bond Street ammirare le decorazioni sulle facciate dei palazzi e alle vetrine di Dior, Cartier, Ralph Lauren, un susseguirsi di ghirlande enormi, giochi di luce e decorazioni da sogno! Entrate nella Royal e Burlington Arcade, in un’atmosfera da piccolo villaggio natalizio, e poi ammirate le luminarie in Regent Street, le protagoniste del Natale a Londra.

Un cicaleccio di persone, ed eccoci in Piccadilly, tra luminarie e vie che si snodano verso Carnaby Street, che quest’anno ha scelto il tema dell’universo e dello spazio per le sue decorazioni. Due passi a Soho, a Seven Dials e Neals Yard e arrivate a Covent Garden per la magia del Natale.

Tra grandi campane, palline di Natale enormi e un abete decorato che svetta nella piazza, quest’anno allo scoccare di ogni ora dalle 12 alle 17 una finta neve avvolge i turisti in un susseguirsi di “wow” e “ohh!”. Scattate una fotografia alla slitta rossa che campeggia davanti al Covent Market, uno spuntino al volo da Chez Antoinette, e in sottofondo musica natalizia e decorazioni da fiaba, come lo Schiaccianoci gigante al Clos Maggiore.

Oro, rosso, verde, ma anche argento e colori brillanti nel Natale a Londra, dall’albero di Natale rosa di Valentino che si trova a Motcomb street, proprio dietro Harrods, all’abete che svetta alla Somerset House, indirizzo perfetto se volete pattinare sul ghiaccio.

Non mancano luminarie scintillanti come la facciata di Annabell’s, quest’anno ricoperta da una mongolfiera luminosa, e dalle vetrine dei negozi a l’albero di libri in St. Pancreas Station, il Natale a Londra è una magia che conquista.

MERCATINI DI NATALE A LONDRA DOVE ANDARE

Consultate sempre gli orari e le date di apertura dei mercatini di Natale, per esempio quelli a SouthBank non sono aperti tutti i giorni, mentre in quelli a Trafalgar Square e Leicest Square trovate diverse bancarelle in legno dove acquistare piccoli regali e souvenir, oltre a street food.

Con la metro raggiungete il Leadenhall Market, che a Natale sembra ancora più scenografico con il suo albero di Natale, e da qui raggiungete, magari per pranzo, il Borought Market.

Tra gli altri mercatini di Natale a Londra trovate quelli al Greenwich Village, il Winter by the River lungo il Tamigi, bancarelle a Camden Town e nella zona dell’East End, ma se volete immergervi in un’atmosfera ancora più natalizia, c’è un luogo unico a Londra dove andare per Natale.

Il WINTER WONDERLAND situato all’interno di Hyde Park è il luogo iconico di Londra a Natale. Un vero parco giochi allestito all’interno del parco, che diventa ancora più suggestivo la sera quando è tutto illuminato. Il biglietto di ingresso varia a seconda dell’orario di entrata, e a parte ci sono i biglietti per le attrazioni quali la ruota panoramica, la pista di pattinaggio su ghiaccio e il magico mondo di Babbo Natale. Il tutto con bancarelle di street food e l’immancabile cioccolata calda.

SHOPPING DI NATALE A LONDRA DOVE

Se le numerose vetrine in Oxford Street attireranno la vostra attenzione, in questo weekend a Londra a Natale ho amato luoghi storici come Liberty e Fortnum & Mason, i due centri commerciali inglesi situati nel cuore della città, vicino a Piccadilly, dove si respira un’atmosfera di Natale unica.

Liberty, con i suoi soffitti in legno, i piccoli corner eleganti dove trovare regali come sciarpe in seta, profumi, borse e accessori, sembra quasi riportare indietro nel tempo, mentre da Fortun & Mason sono rimasta a bocca aperta. Da amante del tè, l’ingresso del centro commerciale mi ha accolta con mensole stracolme di confezioni di tè di ogni tipo, oltre a cioccolato, biscotti e regali culinari per tutti i palati. Dal soffitto scendono palline di natale che ricordano un pudding al cioccolato, mentre al 4 piano la sala da tè “Jubilee Tea Room” regala un afternoon tea davvero fiabesco.

Il colore predominante è l’azzurro Tiffany, che si trova sulle confezioni di tè e negli arredi di Fortnum & Mason, per me luogo speciale dove fare acquisti di Natale.

Per i più piccoli, ma non solo, imperdibile un giro nel negozio di giocattoli Hamsley situato in Regent Street, tra scaffali colmi di orsetti di peluche e della star l’orso Paddington, il negozio a più piani è lo scenario perfetto per i regali di Natale per i bambini.

Ma se alle bancarelle dei mercatini di Natale non ho trovato nulla da acquistare, sono le librerie di Londra il luogo dove amo curiosare.

Entrate da Hatchards in Piccadilly, tra librerie colme di romanzi, libri storici, novità e proposte uniche. In Piccadilly invece entrate da Maison Assouline, libreria dove trovate luxury books come quelli dedicati a Chanel per esempio che io adoro. In centro a Londra troverete diversi punti vendita di Waterstone, grandissima e fornitissima libreria, mentre la Daunt Books è tra i luoghi più fotografati a Londra e si trova nel quartiere di Marylebone.

Se per il vostro shopping di Natale a Londra cercate qualcosa di carino per la casa, andate da “Divertimenti Cookery shop”, negozio in Brompton Road molto carino e pieno di accessori per la cucina. Per la casa invece il mio preferito è “HM Home” in Oxford street, tra accessori, candele, cuscini, ci sono prodotti di buona qualità a buon prezzo.

Per i tuoi acquisti vintage ti rimando all’artico sull’East End, perchè è proprio a Spitafields che si fanno affari tra negozi vintage e proposte curiose. Trovate anche proposte per lo shopping di Natale da Primark e da Selfridges, e in ogni angolo in centro troverete i classici souvenir inglesi.

NATALE A LONDRA DOVE DORMIRE e MANGIARE

Come vi dicevo, complice gli sconti nella settimana del Black Friday a novembre, ho trovato in promozione una camera al Sonder Chelsea Green hotel, situato a dieci minuti a piedi dalla fermata della metro di South Kensington, e comodo a piedi per raggiungere il quartiere di Knightsbridge (dove si trova Harrods).

La particolarità di questo hotel è che non c’è la classica reception, ma tutto avviene in via digitale. Un checkonline tre giorni prima di partire, l’assegnazione di un codice per accesso all’albergo e alla camera, una colazione piuttosto variegata e di buona qualità, e una sala bar/ristorante in un giardino d’inverno con soffitto a vetri. Una buona scelta dove dormire a Londra per essere in un quartiere centrale, vicino a Belgravia, South Kensington e con bus e metropolitana comodo ovunque.

Tra l’altro se, come me, atterrate all’aeroporto London Stansted, dalla stazione di Liverpool Street in circa 20 minuti raggiungete la fermata della metro più vicina all’hotel. Un plus la sicurezza anche la sera dopo cena nel rientrare a piedi in albergo.

Sul dove mangiare a Londra amo l’atmosfera dei pub, che nel periodo di Natale sono addobbati a festa tra alberi di natale, ghirlande, fiocchi rossi lungo le scale. il menù proposto nei pub è praticamente quasi lo stesso, tra hamburger, una proposta vegetariana con insalata, piatti a base di pollo e un’ottima apple pie con gelato alla vaniglia che di British non ha nulla, ma sono golosa. In centro optate per un hamburger al volo da Byron, mentre per la versione veggy per me da Honest Burger. Ottimo avocado toast e pancake all’avocado da “The Avocado Show” in Covent Garden, buon rapporto qualità prezzo e locale carinissimo.

E a proposito di golosità, se siete in cerca di locali nei toni del rosa, alla moda, con vetrine colme di golosità alla frutta o al cioccolato, ecco qualche indirizzo che fa per voi.

Peggy Porschen” in Belgravia e Chelsea, non potete sbagliare insegna e vetrine sono tutte rosa. A Knightsbridge trovate, uno a fianco all’altro, indirizzi quali “L’Eto”, locale carino dove sono stata a Dubai, ottimi dolci, “Elan Cafè”, altro locale rosa e alla moda e “My&Sanne”, sullo stesso stile fashion.

Io prediligo angoli più tipici, quelle sale da tè old style che purtroppo stanno scomparendo a Londra lasciando il post a locali glamour purtroppo tutti uguali. Per una tazza di tè accompagnata dai classici scones, evitando luoghi di lusso come “Brown’s” o al “The Savoy”, ecco qualche consigli.

Dove prendere il tè a Londra:

“Fait Maison du Thè” in zona South Kensington, un indirizzo consigliato dove, tra fiori finti colorati appesi alle pareti, potete consumare l’afternoon tea o una semplice tazza di tè.

“Paul” Convent Garden: lo so siamo a Londra e io vado a bere una tazza di tè con annessa tortina ai lamponi in un locale francese, chiedo venia, ma sapete quanto io ami Paris e l’ho ritrovata un pochino anche qui. Un buon rapporto qualità/prezzo.

“WhatchHouse” alla Somerset House: dopo aver pattinato sul ghiaccio, o semplicemente per riscaldarvi dal freddo, questo piccolo cafè è stata una piacevole scoperta. Buona la carrot cake, accompagnata dal classico Earl Grey tea.

“Tea and Tattle” in Russel street, piccola sala da tè che mi è stata consigliata per un afertnoon tea a prezzi abbordabili intorno alle venti sterline a persona.

“Candella tea room” in zona Kensington un’altra sala da tè piuttosto carina, a prezzi più abbordabili rispetto alla sala da tè nel negozio della Twinings, ma per un’occasione speciale non posso che consigliarvi un giro in barca sul Tamigi con incluso un afternoon tea pomeridiano davvero unico.

Londra a Natale è stata una piacevole scoperta, soprattutto perché avendo già visitato la città più volte, mi sono concessa lunghe passeggiate in centro per assaporare l’atmosfera natalizia in ogni dove, evitando così di correre da un luogo turistico all’altro. Se potete spostatevi a bordo degli autobus così da ammirare la città che scorre, molto lentamente a causa del traffico, tra luminarie e decorazioni. Buttate un occhio alle hall di hotel lussuosi come il The Savoy, il Penisula o il The Langham (con alberi di Natale luccicanti e decorazioni di lusso).

Per spostarvi comodamente sui mezzi pubblici di Londra potete usare la classica Oyster card (il cui costo, non rimborsabile è di 7 sterline), ma dovendo ricaricare la card a mio avviso se disponente di una carta di credito contactless, è la soluzione ideale. Funziona infatti come una normale oyster, strisciate la carta in entrata e in uscita in metropolitana (solo in entrata invece sugli autobus) e tramite l’app Tfl Oyster & Contacless, a fine giornata potete monitorare le vostre spese. Vi ricordo che negli orari dalle 9.30 alle 16 in metro la tariffa è più bassa ed è considerata off-peak. Le tariffe variano anche in base alle zone, ma se vi limiterete al centro città zona 1-2 non avrete problemi di spese aggiuntive.

No Comments

    Leave a Reply